Sport / Vari

Commenta Stampa

Il 59% dei pokeristi gioca ascoltando musica


Il 59% dei pokeristi gioca ascoltando musica
20/09/2011, 13:09

Il binomio tra poker e musica è sempre più stretto, sono, infatti, numerosi i giocatori che accompagnano con un sottofondo musicale le ore trascorse al tavolo verde o al PC giocando a poker. Le partite sono piuttosto lunghe e la musica è una compagna che aiuta ad ingannare l’attesa e ad esorcizzare la tensione. Un’indagine condotta da NetBet, poker room e casinò online, su un campione di duemila giocatori, mostra che ben il 59% dei pokeristi ha una colonna sonora preferita per accompagnare le proprie partite.

Dalla ricerca di NetBet emerge una tendenza trasversale ad ascoltare musica durante le partite di poker. Chi gioca online dichiara di tenere spesso lo stereo acceso e cuffie e auricolari si vedono sempre più di frequente durante i tornei live. Anche i professionisti che ascoltano le melodie del proprio gruppo preferito sono sempre più numerosi, è sufficiente pensare allo statunitense Phil Ivey e su Internet si trovano playlist dedicate proprio ai pokeristi.

“Per molti la musica contribuisce a mantenere la concentrazione, favorendo l’isolamento dal contesto circostante e aiutando a non fornire indizi ai propri avversari” suggerisce lo staff di NetBet e prosegue “tuttavia, se per alcuni ascoltare la propria canzone preferita può dare la giusta carica per affrontare una sessione di grinder, altri preferiscono il silenzio, per non rischiare di deconcentrarsi e commettere qualche errore di irrimediabile”.

Il 40% delle persone nell’indagine afferma, d’altro canto, di provare fastidio per qualsiasi suono o rumore, anche se si tratta delle note del proprio gruppo preferito, spiegando che nei momenti topici di una mano di poker è meglio non essere disturbati. Rimane dunque alta la percentuale di quanti ravvisano nel ritmo e nei testi delle canzoni una fonte di distrazione.

Tra i pokeristi che dichiarano di ascoltare musica, i generi prediletti sono metal e rock: canzoni grintose per affrontare con uno spirito agguerrito le partite di poker. Il 43% afferma infatti che il metal sia il genere ideale per arrivare alla vittoria. Il 39% degli intervistati dichiara, invece, di trovare nel rock la carica giusta per giocare. Mentre il 18% sostiene di ascoltare musica classica, ritmi lenti e tranquilli che aiutano a mantenere i nervi saldi e favoriscono la concentrazione.

“È convinzione comune che il livello dell’attenzione cali in presenza di suoni” commenta lo staff di NetBet “tuttavia sono in molti a trovare nella musica un sostegno e una carica per affrontare con lo stato d’animo migliore le sessioni di gioco, sia quando si tratta di giocatori professionisti che semplici amatori ”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©