Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il 9 maggio a Volla la festa dei centauri


Il 9 maggio a Volla la festa dei centauri
02/04/2010, 21:04

Il Moto Club Volla rinnova la propria sede di Via Dante Alighieri 22, ed in occasione dell’inaugurazione del nuovo locale che accoglierà i centotrentasette soci, ha presentato la seconda edizione del raduno “Città di Volla”. Domenica 9 maggio tutti coloro che amano la moto, e che vogliono dare il proprio contributo al miglioramento delle condizioni di sicurezza sulle strade, sono invitati a partecipare alla manifestazione che si terrà nella cittadina alle falde del Vesuvio. “Siamo – spiega il presidente Umberto Rea (nella foto a destra con il fratello Pasquale) – impegnati in una fase di rilancio delle attività su due ruote in tutti i comuni della fascia vesuviana. In particolare a Volla è in atto una campagna di sensibilizzazione, che vede coinvolti il nostro club ed il comune, volta alla educazione delle generazioni più giovani ad un corretto utilizzo del proprio veicolo. Scopo non è solo diffondere la cultura dell’utilizzo del casco, ma anche delle corrette modalità di guida, per un uso sicuro della motocicletta. Il raduno nasce per lanciare il messaggio del piacere di andare in moto, di godere delle meraviglie del mondo che ci circonda, senza correre rischi inutili”. Il programma della kermesse prevede la concentrazione dei centauri di fronte la sede del moto club, per attraversare poi le strade principali di Volla, alla scoperta sia della sua storia, sia delle meraviglie della natura vulcanica del territorio. Sarà presente come ospite d’onore il pilota Raffaele De Rosa, impegnato nella Moto 2 nelle fila del Team Tech 3: “L’intervento – dice Rea – di Raffaele è per noi un motivo d’orgoglio. La nostra associazione è stata tra le prime a credere nelle sue potenzialità, e vederlo così in alto ci riempie il cuore di gioia. Lui è il simbolo vincente del motociclismo napoletano nel mondo, e sarà presente nella veste speciale d’istruttore di guida. Con noi ci saranno anche le centaure del gruppo Le Motocicliste, capitanate da Gilda Circello. I nostri soci hanno garantito la presenza di modelli che hanno scritto pagine memorabili delle competizioni, come la Gilera Saturno e la Moto Morini 250 Bialbero. Nostro intento è regalare a chi verrà un momento d’aggregazione e spensieratezza, perché crediamo che la passione per la moto, sia un sentimento sano e positivo”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©