Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il CIV 2010 scatta da Vallelunga


Il CIV 2010 scatta da Vallelunga
15/04/2010, 15:04

Gerno di Lesmo – Dopo Superbike e MotoGP è la volta del CIV - Campionato Italiano Velocità, la massima espressione del motociclismo nazionale. Con dodici titoli conquistati nelle otto passate edizioni, e monopolio assoluto delle griglie di partenza 2010, Yamaha è sempre più regina del CIV: il titolo si assegnerà dopo sette round che si svolgeranno sui tracciati internazionali più prestigiosi d’Italia (Vallelunga, Monza, Mugello, Misano e Imola). Massiccia la copertura media prevista: le gare saranno trasmesse in diretta integrale sia da Sportitalia che da Nuvolari.

IN GRANDE RILANCIO – Negli anni eroici del motociclismo il campionato italiano era frequentato da campionissimi come Agostini, Hailwood, Reid, Villa, Pasolini. All’epoca il Motomondiale disputava solo pochi GP, tutti concentrati in Europa e l’attività nazionale era completamento naturale della stagione agonistica. Nell’era della moto globale gli spazi si erano ristretti ma, nel 2001, il CIV è rinato e a partire dal 2009, ormai riconquistata una dimensione internazionale, è passato sotto la gestione diretta dalla Federmoto. Yamaha Motor Italia ha sin da subito creduto nei valori tecnici, spettacolari e di formativi del CIV. In otto edizioni (2001-2009) le squadre satellite di Yamaha Motor Italia hanno conquistato dodici volte il campionato nazionale: sette volte in Supersport, tre volte nella Stock 1000, una nella Stock 600 ed una in Superbike. Nessun’altra marca di moto, in anni recenti, vanta risultati simili: il dominio più eclatante è quello nella categoria Supersport con sette titoli vinti in otto anni!

MONOPOLIO TECNICO – Yamaha parteciperà alla nona edizione con le moto che nel 2009 hanno dominato l’intera scena agonistica internazionale: YZF-R6 campione del Mondo Supersport 2009 con l’inglese Cal Crutchlow, YZF-R1 trionfatrice assoluta nel Mondiale Superbike 2009 con lo statunitense Ben Spies. Prima ancora del via dell’edizione 2010, inoltre, Yamaha ha già vinto marcando una netta supremazia numerica nella griglia di partenza delle quattro categorie 4T.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©