Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RASSEGNA STAMPA

Il Mattino: "Bayern spavaldo e senza paura"


Il Mattino: 'Bayern spavaldo e senza paura'
18/10/2011, 11:10

Il sopracciglio di Herr Jupp Heynckes si inarca ad altezze impossibili. E gli occhi sono i soliti occhi da vecchio zio soddisfatto e scintillano di dispetto: «Il Napoli è la squadra più forte d'Italia in questo momento», esordisce strappando sorrisi compiaciuti. Né mostra pentimento per la frase quando gli fanno osservare che il Napoli ha già perso contro Chievo e Parma. «È vero, ma non dimenticate che ha battuto Milan, Inter e Villarreal e ha fermato il Manchester City. Ma noi stasera vogliamo vincere».
Chissà se pensa per davvero che gli azzurri sono meglio del Milan, dell'Inter e di tutte le altre. Ma quel furbo del tecnico del Bayern Monaco, che non subisce un gol dal 7 agosto e da allora vince sempre sia in Champions che in Bundesliga, ripete la storiella ancora una volta: «Sono impressionato dalle qualità di questa squadra, dal suo agonismo e dalla sua capacità di aggredire gli avversari. Tutto il contrario di quello che siamo abituati a vedere quando in campo va una squadra italiana». Sorride e scherza con il traduttore e con il suo addetto stampa nella tradizionale conferenza di presentazione alla sfida di Champions. Un centinaio di tifosi azzurri ha atteso il bus del Bayern. La domanda sorge spontanea: "Paura del Napoli? Adesso non esageriamo. Noi siamo il Bayern. Però di fronte avremo la squadra meno italiana che c'è" osserva il santone arrivato questa estate in Baviera "Che attacca, non fa tatticismo e ha un grande collettivo. Non prendiamo gol? In difesa siamo forti ma la mia è una squadra equilibrata in ogni reparto. Anche Ribery ha le motivazioni per tornare indietro per dare una mano agli altri".
Impossibile per Herr Jupp, ventidue anni dopo, pensare a una rivincita per l'eliminazione in Coppa Uefa contro Maradona e Careca. «Certo che mi ricordo di quel Napoli-Bayern, ma questa è un'altra gara. E io penso solo a quella di questa sera che non sarà per nulla semplice. Anche perché qui c'è un entusiasmo del pubblico coinvolgente».
Da qui a dire che le gambe tremeranno, ovviamente, ce ne passa. "Non esageriamo, siamo pur sempre una squadra piena zeppa di nazionali, abituata da sempre a giocare a questi livelli" - spiega ancora Heynckes - "Siamo partiti molto bene in Champions, vogliamo continuare su questa scia e giocare un buon calcio". Anche Bastian Schweinsteiger, il capitano del Bayern con Müller, Badstuber e Lahm prodotto del vivaio, prosegue con i complimenti spudorati al Napoli, sulla scia anche della parole di elogio di Rummenigge: "Hanno più chance di passare il turno del Manchester City" dice "Con il pubblico che ha, è difficile fare punti qui. Ma noi abbiamo una motivazione in più: sappiamo che stasera possiamo chiudere il discorso qualificazione perché se vinciamo tra noi e le seconde mettiamo cinque punti". Il biondo nazionale tedesco è il padrone assoluto dello scenario mediatico che circonda il Bayern: «Se dovessimo passare il turno, ovvio che sarebbe il Barcellona la principale avversaria nella corsa alla Champions. Ma è ancora presto per poter pensare alla finale».
E anche lui insiste: «Il Napoli è la squadra al momento più forte d'Italia. Il suo tridente? Molto forte. Se avessero vinto sabato erano al primo posto in serie A». I giornalisti tedeschi accorsi in massa lo guardano un po' perplesso: «Ve ne accorgerete stasera quanto è forte il Napoli e come è difficile giocare in questo stadio che sarà completamente esaurito».
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©