Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RASSEGNA STAMPA

Il Mattino: "Inler, momento grigio. Se non nero"


Il Mattino: 'Inler, momento grigio. Se non nero'
06/02/2012, 12:02

Ultimo quarto d'ora al Meazza, il primo tempo contro il Cesena, la panchina nel match di Genova. Per Inler è un momento grigio, se non nero. Gokhan, acquistato per 16 milioni da De Laurentiis dopo lungo tira e molla perché c'era anche la Juve sulle piste del centrocampista dell'Udinese, ha perso il posto da titolare. Era accaduto anche a Gargano nello scorso campionato, ha ricordato Mazzarri: poi l'uruguaiano è tornato a pieno diritto nel gruppo dei titolarissimi.
E questo quando accadrà per Inler? Non sembra il guerriero di Udine, probabilmente anchel'assetto tattico - Guidolin giocava con tre centrocampisti - lo ha condizionato. O forse ha pagato il salto dalla provincia alla grande piazza. Una sola partita da ricordare, quella del 7 dicembre al Madrigal: segnò il primo gol al Villarreal, consegnando al Napoli la qualificazione agli ottavi di Champions League. Due mesi dopo, tutt'altra scena. De Laurentiis gli chiese di indossare la maschera del Re Leone nel giorno della presentazione a bordo di una nave da crociera della Msc. E Inler diede la carica: «Vogliamo vincere tutto».
Intoccabile fino a poche settimane fa, è stato poi frequentemente sostituito da Mazzarri. È rimasto in campo tutta la partita (anzi, sostituito da Dzemaili all'89') il 16 gennaio, pareggio degli azzurri contro il Bologna. Segnale di un calo fisico. E dagli spalti del San Paolo sono partiti anche fischi, quelli che Mazzarri ha provato a spegnere: «Bisogna aiutare i giocatori». Ieri, in quell'ultimo quarto d'ora, il tecnico ha visto un segnale di ripresa: «Inler ha fatto un tiro da fuori area, visto?».
Gokhan potrebbe aspettare ancora unpo’ prima di tornare in campo. «Valuterò nelle prossime due-tre partite», ha detto Mazzarri. Il procuratore Dino Lamberti prova ad incoraggiare Inler come hanno fatto al Palamaggiò di Castelmorrone giovedì sera i tifosi del Napoli presenti allo spettacolo di Alessandro Siani, che ha invitato lo svizzero a salire sul palco con Grava per cantare «'O surdato innammurato». Appassionato di Facebook, lo svizzero ha ridotto i messaggi. L'ultimo lo ha scritto due giorni fa: «Con la pioggia, la neve, il sole sempre forza Napoli». Il titolare è diventato Dzemaili,suo amico e partner nel centrocampo della nazionale svizzera. Si sono dati il cambio anche ieri, quando Mazzarri ha concesso gli ultimi 15' a Gokhan, che vive una fase di appannamento: appena entrato,ha commesso un errore e lasciato il pallone ad Ambrosini.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©