Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

SI RIUNISCE IL TAS

Il Mattino: Mazzarri, ecco il giorno del giudizio


Il Mattino: Mazzarri, ecco il giorno del giudizio
13/03/2012, 10:03

Arriva il giorno del giudizio per Mazzarri. Oggi a Losanna si riunisce la commissione d’appello del Tas, sessione ricorsi disciplinari di urgenza. Due sono le possibilità: la conferma della seconda giornata di squalifica al tecnico del Napoli o il congelamento della decisione stessa. Oggi non ci sarà discussione e verrà depositata l’ordinanza in base alla lettura del ricorso preparato dall’avvocato Grassani, poi la discussione e la pubblicazione della sentenza slitterà a dopo la gara con il Chelsea. Nel caso di conferma della squalifica si discuterà sulla terza giornata di stop inflitta al tecnico toscano, in caso di congelamento del provvedimento invece si discuterà della seconda giornata di squalifica. La decisione, quindi, arriverà proprio alla vigilia del match di ritorno degli ottavi di finale, Mazzarri fu punito per la spinta data a Nilmar nella sua area tecnica durante Villarreal-Napoli del 7 dicembre scorso, gara che valse agli azzurri la qualificazione agli ottavi. Il tecnico del Napoli ha vissuto le ore della vigilia da squalificato, nel senso che ha trasferito le informazioni al secondo Frustalupi e sta preparando la partita dello Stamford Bridge come quella d’andata al San Paolo. Se arrivasse la buona notizia sarebbe accolta con grande piacere ma realisticamente il tecnico ragiona sulla conferma della squalifica, in tal caso assisterà alla partita dalla tribuna. Sì, allo Stamford Bridge il tecnico si accomoderà tra i tifosi inglesi, accompagnato da un dirigente del Napoli. Non potrà parlare al telefonino con i collaboratori tecnici e non potrà entrare negli spogliatoi prima, durante e dopo la partita.
Esperienza già vissuta in occasione della gara di andata al San Paolo, in quel caso optò per guardare la partita in Tv in una saletta interna dello stadio San Paolo, anche se la versione ufficiale della società fu che il tecnico vide la partita dall’albergo. Stavolta sarà allo stadio anche perchè non potrebbe essere altrimenti, tra l’altro la squadra rientrerà subito dopo il match in aereo da Londra a Capodichino e quindi i tempi saranno ristrettissimi. La lunga vigilia è già cominciata, ieri pomeriggio l’allenamento a Castelvolturno. Mazzarri (terzo nel «Premio Mastrelli», vinto da Conte, secondo Guidolin) ha parlato alla squadra, ha spiegato gli ultimi dettagli della sfida con il Chelsea, pregi e difetti degli avversari, e soprattutto ha battuto forte sul tasto della concentrazione. Il Napoli troverà un clima «infernale» allo Stamford Bridge, i Blues giocheranno alla «morte» per ribaltare il punteggio, questo il concetto ribadito a più riprese dall’allenatore. Poi lo studio tecnico-tattico della partita con Frustalupi, il secondo portafortuna che andrà in panchina. L’esordio positivo del vice-allenatore in Europa League, vittoria qualificazione al San Paolo contro lo Steaua con gol all’ultimo minuto di Cavani, il bis contro il Chelsea nell’andata di Champions League al San Paolo, un 3-1 pesantissimo. E in mezzo alle due sfide quasi l’intero secondo tempo di Vila Real quando Mazzarri fu espulso dall’arbitro per la spinta a Nilmar e toccò a Frustalupi guidare gli azzurri dalla panchina: arrivarono i gol di Inler e Hamsik che lanciarono gli azzurri verso la qualificazione storica agli ottavi di finale.

FONTE: IL MATTINO
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©