Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

NIENTE PIU' SOSTE

Il Mattino: "Napoli, da oggi non ci si ferma più"


Il Mattino: 'Napoli, da oggi non ci si ferma più'
02/01/2012, 11:01

Tutti in campo a Capodanno. Le feste sono già finite da tempo, Mazzarri e il suo staff stanno mettendo sotto torchio i calciatori presenti, in attesa di ritrovare anche i sudamericani. A proposito, sono attesi oggi a Castelvolturno i sei azzurri che hanno beneficiato di un supplemento di ferie: si tratta di Cavani, Fernandez, Fideleff, Campagnaro, Britos e Chavez. Oltre a Zuniga e Gargano, assenti ieri pur non essendo reduci dai voli transoceanici. Entro fine settimana tornerà dall'Argentina anche Lavezzi, in ogni caso non disponibile sino a metà gennaio, e soprattutto il neoacquisto Vargas.

Intanto i presenti lavorano sodo. Doppia seduta il 31 dicembre, allenamento pomeridiano ieri. Il primo a presentarsi è stato, manco a dirlo, Walter Mazzarri: il tecnico è già concentrato sulla gara di Palermo, la prima che potrebbe dare la stura alla rimonta in campionato.

Dopo di lui il primo calciatore a varcare la soglia del centro tecnico è stato Marco Donadel: un segnale interessante per chi ha saltato i primi 4 mesi di Napoli e per chi è stato contestato dai tifosi. È arrivato mezzora prima e si è impegnato in allenamento, svolgendo lavoro differenziato, con esercizi tra gli ostacoli e leggeri scatti. L'obiettivo del biondo mediano è provare a essere disponibile per la gara di Coppa Italia col Cesena.

Assente invece Leandro Rinaudo, che attende solo l'ufficializzazione del suo passaggio al Novara.

Gli altri azzurri, tutti già in buona forma atletica, hanno eseguito in campo i dettami di Mazzarri e Pondrelli: fondo in gruppo in pineta e chiusura con corsa e allunghi. In mezzo un po' di lavoro col pallone: esercitazioni su palle inattive, cross e tiri in porta.

Oggi altra doppia seduta, non ci si ferma più. Del resto occorre mettere «fieno in cascina»: sino al 13 maggio non ci saranno più pause, il Napoli deve solo pensare a correre, a partire dal campionato.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©