Sport / Calcio

Commenta Stampa

Ronaldo per 93 milioni, insorge il mondo del calcio

Il mistero dei fondi infiniti del Real Madrid


Il mistero dei fondi infiniti del Real Madrid
11/06/2009, 21:06

Il Real Madrid ha acquistato Cristiano Ronaldo, pagandolo 93 milioni di euro. Una cifra esorbitante che ha fatto scattare in piedi tutti i vertici dei maggiori club, che adesso puntano il dito contro le merengues: 63 milioni per Kakà, 93 per Cristiano Ronaldo, ma da dove arrivano tutti questi soldi?
E’ innegabile che, con una disponibilità finanziaria del genere, il Real Madrid si pone un gradino (o meglio, una scala) al di sopra di tutte le altre concorrenti, proclamandosi re incontrastato ed incontrastabile del calciomercato. Ed è anche innegabile che, con una spesa del genere, si rischia uno squilibrio che potrebbe abbattersi sull’intero mondo del calcio come un terremoto, smuovendolo dalle fondamenta.
Il presidente della Uefa, Michel Platini, ha sollevato la questione del “fair-play finanziario”, ponendo la questione di una maggiore trasparenza nelle regole dell'Uefa per "bonificare le fondamenta finanziarie del calcio". Sul versante italiano, invece, la maggiore disponibilità degli spagnoli a spendere sul mercato viene considerata tra le conseguenze di una politica fiscale diversa, che ha reso meno competitivi i club nostrani. Per Fabio Cannavaro si tratta di “cifre astronomiche in tempi di crisi”, ma comunque in linea con la politica del Real, che negli anni ha sempre acquistato i migliori calciatori sul mercato pagandoli a peso d’oro. Per Daniele De Rossi sono “cifre fuori dal mondo, il Real è su un altro pianeta”.
Ma anche Adriano Galliani, ad del Milan, ci tiene a dire la sua. “I club spagnoli, - dice, - sono avvantaggiati dal fisco, per questo stanno diventando leader in Europa. Ho calcolato che il Milan di oggi, se fosse in vigore il sistema fiscale spagnolo avrebbe a disposizione 42 milioni di euro in più e questo cambierebbe la nostra politica”.
Fatto sta che il Real Madrid, sotto la guida di Florentino Perez, sembra avere a disposizione fondi illimitati e con il colpo di Cristiano Ronaldo batte tutti i record precedentemente stabiliti, sempre dalle merengues, che detengono il podio per le spese più alte per i calciatori negli ultimi dieci anni: 68.8 milioni di euro per Zidane nel 2001, 67.2 milioni di euro per Kakà pochi giorni fa e 55.8 milioni di euro per Figo nel 2000. Su tutti, ad occupare il primo posto scalzando Zidane, per nove anni giocatore più pagato, è arrivato Cristiano Ronaldo.

Commenta Stampa
di GF
Riproduzione riservata ©