Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il motore Renault monopolizza il podio del gran premio di Corea


Il motore Renault monopolizza il podio del gran premio di Corea
08/10/2013, 10:53

I piloti motorizzati da Renault hanno monopolizzato il podio del Gran Premio di Corea, con Sebastian Vettel (Infiniti Red Bull Racing), vincitore di una gara con colpi di scena davanti alle Lotus F1 Team di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. Questo risultato perfetto è il terzo podio alimentato al 100% da Renault in questa stagione *.

Vettel – la cui pole position ottenuta ieri era la 208ª di Renault, un punteggio che  eguaglia il record della Ferrari - ha preso il comando fin dai primi metri. Vettel era davanti a Grosjean, che ha sorpreso Hamilton alla prima curva. I primi due hanno preso qualche secondo di vantaggio rispetto al restante gruppo di testa, potendosi permettere così di effettuare la prima sosta e ritornare in pista ai loro posti iniziali. Vettel ha mantenuto la testa nonostante le due apparizioni della safety car. Invece, Raikkonen ha superato Grosjean prima del secondo ingresso della safety car. Il finlandese ha realizzato una gara piena di brio: dopo esser partito dalla 9ª fila in griglia, ha superato giro dopo giro Rosberg, Hamilton, Alonso, Hulkenberg e, infine, il suo compagno di squadra. Kimi Raikkonen conquista così un secondo podio consecutivo.

Mark Webber si è lanciato dalla 13ª posizione dopo aver scontato una penalità, ma presto è risalito ai punti e si è trovato a combattere con Alonso e Raikkonen. L'australiano sembrava in grado di stare nella top 5, ma la sfortuna lo ha raggiunto al 31° giro. Trovandosi dietro a Raikkonen - che aveva appena preso il quarto posto di Perez – ha forato guidando sopra ai detriti dello pneumatico scoppiato dello stesso Perez. Questa disavventura gli ha richiesto una sosta extra. Quando la safety car - chiamata per permettere ai commissari di pulire la pista - si è ritirata, Webber è stato colpito nella parte posteriore da Adrian Sutil. Sembra che il circuito dell'olio si sia danneggiato al momento dell'impatto, provocando un incendio nello scarico. Questo ha messo fine alle ultime speranze di Webber costretto al ritiro.

Williams F1 Team ha avuto una gara positiva, con Pastor Maldonado, che ha approfittato della confusione del primo giro per salire nella top 10. E’ rimasto nel gruppo dei primi per gran parte del Gran Premio, ma una bagarre con alcuni altri piloti sudamericani - Esteban Gutierrez, Felipe Massa e Sergio Perez - gli è costata quattro posizioni. Il suo compagno di squadra Valtteri Bottas ha anch’egli recuperato e il duo ha tagliato il traguardo al 12° e al 13° posto, un risultato che non rispecchia il loro ritmo di corsa.

Caterham F1 Team riesce ancora una volta a stare davanti alle Marussia. Charles Pic e Giedo van der Gars sono 14° e 15°.

*Dopo Bahreïn Germania.

 

Rémi Taffin, Direttore Prestazioni di Pista di Renault Sport F1

 

Questo è un grande momento per Renault globalmente, ma si tratta di risultati importanti anche per i nostri team partner, Red Bull Racing e Lotus F1 Team . Siamo davvero felici di contribuire alle loro prestazioni. Un triplo podio in questa fase della stagione - e in questa fase della vita del V8 - è un merito dei nostri colleghi di Viry. Questo dimostra che siamo più concentrati che mai sui nostri obiettivi. Williams e Caterham hanno anche fatto anch’esse delle gare solide. Speriamo di continuare a lavorare insieme in questo modo fino alla fine dell'anno.

L'unico punto negativo è la sfortuna di Mark Webber. A prima vista, ci sono molti danni a causa dell’incendio. Sono sicuro che questo episodio non mancherà di porre alcune domande. Tuttavia, abbiamo sufficiente flessibilità per sfruttare il nostro stock di V8, se necessario. Ora andiamo in Giappone e verificheremo tutto ciò che sarà opportuno.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©