Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il Mugello prepara la sfida Yamaha R Series Cup 2010


Il Mugello prepara la sfida Yamaha R Series Cup 2010
16/06/2010, 12:06

La Yamaha R Series Cup 2010 arriva al giro di boa (terzo round su sei – 20 giugno) sul tracciato del Mugello, uno dei due circuiti italiani che ospitano le gare del mondiale MotoGP. A due settimane dall’evento più importante della stagione saranno gli assi del campionato monomarca promosso e organizzato da Yamaha Motor Italia ad animare il fantastico tracciato toscano in contemporanea con il doppio impegno del CIV (Campionato Italiano Velocità). Per tre giorni il Mugello sarà sfida, velocità, adrenalina e spettacolo.



ASSALTO AL PRIMATO – Il successo nel precedente round di Monza (2 maggio) ha catapultato Andrea Paoloni (Imperiale Moto) al vertice della classifica della R6 Metzeler Cup. Il ventiquattrenne reatino però non dorme sonni tranquilli perché gli inseguitori sono numerosi ed agguerriti. Tra questi il più temibile potrebbe essere l’esperto bresciano Gianpietro Avanzi (Bottega della moto) che lo scorso anno al Mugello fece quarto facendo vacilllare la leadership di Stefano Casalotti che poi sarebbe diventato comunque campione. Il particolare sistema di punteggio adottato nel campionato rende la situazione ancora più fluida: con duecento punti in palio per il successo di tappa (e a scalare fino al quindicesimo classificato della gara B) la situazione può cambiare repentinamente.

PAOLONI TEST – Il capoclassifica è pronto a difendere il primato. “Non ho mai fatto grandi risultati al Mugello, anche se la pista mi piace” spiega Andrea “ma stavolta ci arrivo in testa alla classifica e soprattutto con una squadra (team Bevilacqua, ndr) che ha esperienza e mi sta affidando una YZF-R6 davvero a punto. Abbiamo fatto un test la settimana scorsa ed è andato ottimamente: ho preso anche confidenza con il gran caldo, che potrebbe essere un fattore determinante nel fine settimana di gara.”

GRANDI IN RIMONTA – Il diciottenne bolognese è stata la rivelazione di Monza con il terzo posto arrivato dopo la mancata qualificazione alla gara A di Vallelunga: in poche settimane Grandi ha compiuto progressi incredibili salendo all’ottavo posto della classifica generale. E dire che si tratta di un debuttante: arriva infatti dalla R125 Cup, la formula d’accesso varata nel 2009 da Yamaha Motor Italia. “Al Mugello ci ho girato due volte, in inverno e poi di nuovo pochi giorni fa, è un tracciato che mi piace e sono convinto di potermi esprimere di nuovo ad alti livelli” confida Manuel. “Il podio di Monza è stata una grande emozione che voglio rivivere al più presto.”

CLASSIFICA CAMPIONATO R6 METZELER CUP (dopo due round su sei): 1. Paoloni punti 342; 2. Avanzi 253; 3. Poma 228; 4. Agnelli 221; 5. Russo 201; 6. Carta 194; 7. Salvatori 163; 8. Grandi 157… (classifica completa su www.yamaha-racing.it)

IL PRECEDENTE R6 METZELER CUP – Al Mugello nel 2009 ha trionfato Roberto Miele per appena 22 millesimi di secondo su Juri Vigilucci. Gli arrivi in volata sul tracciato toscano sono una costante, così come nella R6 Metzeler Cup. Ecco la classifica dello scorso anno: 1. Miele (F.lli Valli) in 20’12”962 alla media di 155,669 km/h; 2. Vigilucci (Imperiale Moto) a 0”22; 3. Emili (Motoshop 2) a 11”568; 4. Avanzi (Motorcenter Gatti) a 5”733; 5. Cazzola a 5”947; 6. Moretti a 7”973; 7. Di Simone a 8”005; 8. Viglieno (Celestini) a 8”087. Nella gara B si era imposto Stefano Fellegara.

SFIDA TRA CONCESSIONARIE – La rete di vendita ufficiale di Yamaha Motor Italia è da sempre tramite privilegiato tra clienti sportivi ed attività in pista. Gli aspiranti piloti vanno in concessionaria, si informano, si appassionano e trovano personale competente ed esperto di gare capace di dare il consiglio giusto e di offrire il migliore supporto possibile all’attività agonistica. Da anni c’è una classifica speciale che premia le concessionarie più competitive nella R6 Metzeler Cup e nella R1 Leovince Cup. Imperiale Moto di Empoli guida la classifica R6 con 498 punti schierando un pokerissimo: Paoloni, Garofoli, Vigilucci, Larini e Schicchitano. Seguono Bottega della Moto a quota 315 (Avanzi, Sigillino, Ceolaro e Zamboni) e Celestini coi 229 punti totalizzati da Pierguidi, Cloroformio, Ermacora, Celestini, Renzetti, Di Simone e Tomassini. Nella R1 Leovince Cup la classifica delle concessionarie è guidata da Celestini che schiera i fratelli Laudati (65 punti). Segue Fratelli Maggi (52 punti) supporter del dominatore Prattichizzo.

PRATTICHIZZO IMPRENDIBILE? – L’arrivo di Maurizio Prattichizzo (Fratelli Maggi) ha aumentato in maniera considerevole la competitività della R1 Leovince Cup. Il trentaduenne lombardo è infatti un ex protagonista della Superbike nazionale e al debutto con la Yamaha YZF-R1 ha fatto la differenza dominando sia il round di Vallelunga che quello di Monza, la pista di casa. Il Mugello dà agli inseguitori un’altra chance per rimettere in discussione l’esito del campionato e sarà un round particolarmente delicato per Sebastiano Zerbo, vincitore delle ultime cinque edizioni della Yamaha R Series partito quest’anno un po’ in sordina. L’asso siciliano è infatti solo quarto in classifica a 24 punti da Prattichizzo. Al Mugello Zerbo è sempre andato forte: scintille in vista!

LA VOCE DEL PADRONE – “Il Mugello è la mia pista” mette subito le cose in chiaro Prattichizzo. “Ho vinto spesso sia nella sport production che nel CIV Superstock. Con la YZF-R1 che sto utilizzando nel campionato Yamaha ci ho girato due volte: durante l’inverno e pochi giorni fa, ottenendo ottimi riscontri. Secondo i miei calcoli potrei essere in grado di scendere fino a 1’56”8 che rappresenterebbe un limite sensazionale per una moto praticamente stradale come la YZF-R1. Nella Leovince Cup mi sto divertendo tantissimo e sono sicuro che anche al Mugello sarà un bello show. Che ovviamente spero di vincere…” Curiosità: Prattichizzo prevede di girare a soli tre secondi dal primato CIV Superbike!

CLASSIFICA CAMPIONATO R1 LEOVINCE CUP (dopo due round su sei): 1. Prattichizzo punti 52; 2. Laudati Ugo 42; 3. Manici 28; 4. Zerbo 28; 5. Laudati Graziano 27; 6. Sanca 23 (classifica completa su www.yamaha-racing.it)

IL PRECEDENTE R1 LEOVINCE CUP – Un anno fa al Mugello il campionato Yamaha approdò a metà luglio. Nella categoria maggiore fu un week end perfetto per il futuro campione Enrico Pasini: pole, giro veloce e vittoria. In questa stagione Pasini gareggia, sempre con Yamaha, nel CIV Superbike. Il podio 2009 venne completato da Zerbo e Antonello. La classifica dello scorso anno: 1. Pasini (Motoshop) in 19’58”648 alla media di 157,527 km/h; 2. Zerbo (Moto Più) a 0”780; 3. Antonello a 1”507; 4. Manici (Eros Motor) a 3”836; 5. Segoni a 10”595; 6. Campedelli (Bottega della Moto) a 14”900; 7. Romagnoli (F.lli Giussani) a 16”721; 8. Zeni (Motosalone Crea) a 16”927;

IL CIRCUITO – L’Autodromo Internazionale del Mugello misura 5.245 metri ed è uno dei tracciati più spettacolari e difficili del Mondo. E’ caratterizzato da una serie di chicane e da un rettilineo di oltre un chilometro dove le YZF-R6 (in configurazione pressochè stradale) toccheranno punte velocistiche di circa 270 km/h. Il punto più difficile e spettacolare è la destra dell’Arrabbiata: è lì che si può spuntare un tempo d’eccellenza e fare la differenza.

GLI ORARI DEL MUGELLO – Venerdi 18 giugno – Prove libere ore 12.10-13.20 e 16.55-18.20 Sabato 19 giugno – Qualifica 1 11.55-13.05 Qualifica 2 17.20-18.30 Domenica 20 giugno: ore 11 R6 Metzler Cup gara B (10 giri); 11.40 R6 Metzler Cup gara A (10 giri) ; 12.20 R1 Leovince (10 giri); 13.00 Premiazioni.

FORZA ALE! – I piloti e tutto lo staff Yamaha testimoniano affetto ed incoraggiamento per Alessandro Renzetti, pilota romano di 21 anni rimasto seriamente infortunato durante la Metzeler K-Cup a Franciacorta, il mese scorso. Renzetti, incredibilmente colpito dalla moto di un altro pilota, si trova tuttora in coma ed è attualmente in riabilitazione presso un centro specializzato dove si cerca di stimolarne il risveglio. Un anno fa Renzetti proprio al Mugello era salito sul podio della gara B della R6 Metzeler Cup. La speranza di tutti è di poterlo riabbracciare al più presto. Forza Ale!

COPERTURA MEDIA – Yamaha R Series Cup ha una copertura media di altissimo livello. Superbike TV offre un’ampia sintesi dei sei round, appuntamento il giovedi successivo ciascuno dei sei eventi alle ore 20 sulle tv nazionali del network. Motosprint pubblica la cronoca della gara il martedì, più uno speciale di due pagine la settimana successiva. Informazioni e risultati sono diffusi dall’ufficio stampa del CIV, insieme alle comunicazioni sulle gare del campionato italiano. Nel 2009 il CIV ha accreditato 65 testate, per cui Yamaha R6 Series avrà una copertura molto capillare.

ALBO D’ORO DI YAMAHA R SERIES CUP - 1999 Maurizio Gennari; 2000 Paolo Bentivogli; 2001 Mirco Ferrini; 2002 Ermanno Rossi; 2003 Massimo Roccoli; 2004 Franco Brugnara; 2005 Sebastiano Zerbo; 2006 Sebastiano Zerbo; 2007 Sebastiano Zerbo; 2008 Cristiano Erbacci (R6) Sebastiano Zerbo (R1); 2009 Stefano Casalotti (R6) Sebastiano Zerbo (R1).


Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©