Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il Mugello si prepara per il 4° round Yamaha R Series Cup 2011


Il Mugello si prepara per il 4° round Yamaha R Series Cup 2011
23/07/2011, 12:07

Si disputa domenica 24 luglio sul tracciato del Mugello la quarta delle sei prove in programma nel calendario di Yamaha R Series Cup 2011. A venti giorni dalla strepitosa vittoria della Yamaha M1 di Jorge Lorenzo nella categoria regina delle due ruote, gli assi del campionato monomarca promosso e organizzato da Yamaha Motor Italia animeranno nuovamente le curve dell’affascinante tracciato toscano in contemporanea con il secondo doppio impegno stagionale del CIV (Campionato Italiano Velocità). A tre gare dal termine tutto può ancora succedere in entrambe le classi, R6 Metzeler Cup e R1 Akrapovic Cup e l’imprevedibilità climatica che caratterizza da sempre la zona del Mugello aumenterà di certo lo spettacolo ma soprattutto la possibilità di colpi di scena nelle qualifiche del sabato e in gara.
TV – Il round del Mugello andrà in onda sabato 30 luglio alle ore 15.30 su Nuvolari TV (canale Sky 144 e Digitale Terrestre 222), all’interno della rubrica Nuvolarilive, uno speciale di circa 30 minuti che mostrerà in versione integrale Gara A di R6 Metzeler Cup e gli highlights della R1 Akrapovic Cup e di Gara B di R6 Metzeler Cup. Presente come sempre in cabina di commento Giovanni Di Pillo, simbolo televisivo delle due ruote.

ATTACCO AL PRIMATO IN R6 – Il secondo posto nel precedente round di Misano (26 giugno) ha consolidato Andrea Agnelli al vertice della classifica della R6 Metzeler Cup con 251 punti. Il venticinquenne bergamasco però non può permettersi di rilassarsi perché gli inseguitori sono molti e davvero agguerriti. Tra questi c’è sicuramente il vincitore dell’ultima prova, il laziale Kevin Caloroso, molto determinato a dare continuità al primo trionfo della sua carriera. Alle spalle di Caloroso con soli 4 punti di distacco c’è il reatino Andrea Paoloni, in grande crescita nell’ultima prova in terra romagnola che lo ha visto conquistare un prezioso 4° posto dopo un bel duello con Francesco Carta. Al quarto posto c’è sempre l’aretino Leonardo Biliotti che dopo la prima gara vinta a Misano non è più riuscito ad imporsi, non perdendo tuttavia terreno dai primi. Il particolare sistema di punteggio adottato nel campionato rende poi la situazione ancora più fluida: con duecento punti in palio per il successo di round (e a scalare fino all’ottavo classificato di gara B) la situazione può cambiare velocemente.
Da tenere d’occhio anche i possibili exploit di Gara B, come sempre ricca di piloti giovanissimi e pronti a mettersi in mostra come capitato a Misano ad Andrea Bolognesi, toscano classe ‘91, che ha scritto per la prima volta il proprio nome sull’albo d’oro della competizione dominando una prova fatta di giri veloci e altissima concentrazione.
CALOROSO CARICO – Il vincitore di Misano è pronto a proseguire la personale striscia positiva: “Dopo il trionfo di Misano mi sono allenato intensivamente per poter stupire anche al Mugello. Questa è una delle mie piste preferite che nella R6 Cup 2009 (4° posto) mi ha dato la gioia del primo piazzamento di livello nella mia carriera. Mi trovo veramente bene alla guida della R6 e con tutto il team è un piacere lavorare. Siamo molto carichi!”.
CLASSIFICA R6 DOPO TRE ROUND: Agnelli p.ti 251; Caloroso 183; Paoloni 179; Biliotti 171; Poma 141.
.
LOTTA TRA “DANIEL” IN R1 – Dopo lo spettacolare duello andato in scena al Misano World Circuit a fine giugno, i due omonimi leader di classifica della R1 Akrapovic Cup 2011, Sanca e Brunelli sono pronti a ripetersi anche in terra toscana. L’umore dei due però alle “porte” del weekend non è sicuramente lo stesso: mentre il bresciano Sanca infatti arriva dalla seconda vittoria in stagione ottenuta proprio sul traguardo del tracciato romagnolo grazie ad un guizzo all’ultima curva degno di un grandissimo pilota, il veronese Brunelli invece, sconfortato dalla sfortunata sconfitta al fotofinish, deve concentrarsi per ritrovare la carica giusta ad affrontare una pista che non vede dal 2008, tracciato poi che è sempre ricco di insidie. In classifica alle loro spalle c’è un nutrito gruppo di inseguitori tra i quali troviamo Laudati, Manici (tornato tra i protagonisti dopo un inizio di campionato difficile), Tocca e Benato, pronti a sfruttare qualsiasi passo falso dei due leader e ad intrufolarsi per la lotta al titolo finale.
BRUNELLI CERCA IL RISCATTO: “Domenica devo dare il massimo anche se non sarà facile. La sconfitta di Misano brucia ancora e il fatto che al Mugello non corro da tre anni non mi aiuta molto. Spero almeno che ci sia bel tempo e che con l’aiuto del team riesca a mettere a punto la moto per poter fare una bella gara e superare Sanca in classifica”.
CLASSIFICA R1 DOPO TRE ROUND: Sanca e Brunelli p.ti 64; Laudati 50; Manici 39; Tocca 38.

IL CIRCUITO – L’Autodromo Internazionale del Mugello misura 5.245 metri ed è uno dei tracciati più spettacolari e difficili del Mondo. E’ caratterizzato da una serie di chicane e da un rettilineo di oltre un chilometro dove le YZF-R6 (in configurazione pressochè stradale) toccheranno punte velocistiche di circa 270 km/h. Il punto più difficile e spettacolare è la destra dell’Arrabbiata: è lì che si può spuntare un tempo d’eccellenza e fare la differenza.

I PROSSIMI ROUND 2011:
Round 5 - 11 settembre - Vallelunga
Round 6 - 23 ottobre - Mugello
.
LE GARE DEL MUGELLO:
R6 Metzler Cup: Domenica 24 luglio ore 16.30 (GARA A) – ore 17.10 (GARA B)
R1 Akrapovic Cup: Domenica 24 luglio ore 11.00

ALBO D’ORO YAMAHA R SERIES CUP: 1999 Maurizio Gennari; 2000 Paolo Bentivogli; 2001 Mirco Ferrini; 2002 Ermanno Rossi; 2003 Massimo Roccoli; 2004 Franco Brugnara; 2005 Sebastiano Zerbo; 2006 Sebastiano Zerbo; 2007 Sebastiano Zerbo; 2008 Cristiano Erbacci (R6) Sebastiano Zerbo (R1); 2009 Stefano Casalotti (R6) Sebastiano Zerbo (R1); 2010 Riccardo Russo (R6) e Maurizio Praticchizzo (R1).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©