Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il napoletano Raffaele De Rosa è il miglior debuttante della classe 250


Il napoletano Raffaele De Rosa è il miglior debuttante della classe 250
08/11/2009, 17:11

Nella giornata in cui il suo compagno di squadra, il giapponese Hiroshi Aoyama, si laurea campione del mondo, Raffaele De Rosa matura la consapevolezza d’essere un top rider, e grazie al terzo posto conquistato, è lui il Rookie of the Year. Prima del via il napoletano aveva un solo punto di vantaggio su Mike Di Meglio, ed i due sono scesi in pista con il coltello tra i denti per fare proprio il titolo di migliore debuttante dell’anno. De Rosa, però, una volta spento il semaforo verde, non ha fatto altro che girare veloce, senza commettere errori. Ad otto giri dal termine, la scivolata di Di Meglio, permette a De Rosa di festeggiare, ma a questo punto Raffaele non si accontenta. L’ultimo gradino del podio è a portata della sua ruota anteriore, ma deve fare i conti con Thomas Luthi. I due ingaggiano un bel duello, che lo scugnizzo fa suo per soli due centesimi di secondo: “Mi sono – racconta - divertito tantissimo. Sono anche scivolato, per fortuna, solo sul podio. Un weekend fantastico. In pista, e nel garage. Ad inizio gara, con quasi tutti davanti, ho pensato che sarebbe stata dura. Poi, ho iniziato a recuperare. Con il degradarsi delle gomme, riuscivo a guadagnare lo stesso. C'era vento, ma non mi ha dato fastidio più di tanto. Luthi è stato un osso duro da battere, e dopo la bandiera a scacchi ho urlato per la gioia”. Dopo quello australiano, diventano così due i podi conquistati dal ragazzo di Fuorigrotta, che non vede l’ora di tornare nella sua Napoli, per festeggiare con gli amici ed i fans: Sono felice – svela - per me e per la squadra. E’ stata una stagione ricca d’emozioni e soddisfazioni. Grazie a tutti. Un bravo ad Hiro: è stato grande a conquistare il titolo in condizioni come quelle di oggi. Per il momento non voglio pensare a quello che accadrà nel 2010, ma voglio solo godermi la gioia del titolo appena conquistato, l’ultimo della classe 250".

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©