Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Preoccupato Mazzarri in vista della gara con gli Abruzzesi

Il Napoli a Pescara per rimandare la festa biaconera


Il Napoli a Pescara per rimandare la festa biaconera
27/04/2013, 13:49

NAPOLIÉ un Mazzarri preoccupato quello che si appresta a partire insieme alla squadra per Pescara. Vietato prendere sotto gamba l’avversario, questo l’imperativo categorico del tecnico toscano ai suoi giocatori. Gli abruzzesi giocano senza pressioni, sono ormai quasi certamente retrocessi ma non per questo giocheranno meno agguerriti davanti al loro pubblico, al cui cospetto però non riescono a vincere da sei partite consecutive e nelle ultime 14 giornate di Serie A hanno racimolato solo due punti. Uno di questi è arrivato contro una squadra di tutto rispetto come la Roma che si è bloccata sull’1-1. Mazzarri fa bene ad essere preoccupato: “Se pensiamo di vincerla tranquillamente, andiamo incontro a una brutta figura” - avrebbe rivelato l’allenatore azzurro in conferenza stampa. All’andata fu una goleada con punteggio finale da partita di tennis, un sonoro 5-1 con goal di Hamsik, doppietta di Cavani e di Inler. Proprio il leone azzurro partirà titolare al posto di Behrami per riprendere la condizione che era venuta un po’ a mancare negli ultimi incontri, complice anche un infortunio che si porta dietro dall’ultimo impegno in Nazionale e la strepitosa forma di Blerim Dzemaili che non ha fatto assolutamente rimpiangere lo sfortunato Gokhan. Mazzarri dovrà fare a meno anche di Cavani, squalificato, dunque in campo scenderanno Pandev e Insigne, l’ex della partita. Calaiò ancora in panchina. Ritornano dalle soste forzate De Sanctis e Campagnaro che riprenderanno il loro posto di titolarissimi inamovibili. Sulle fasce ancora una volta l’accoppiata altalenante Maggio-Zuniga tenterà di dare del filo da torcere ai giocatori abruzzesi. Intanto a Torino c’è il derby della Mole e la Juventus potrebbe già festeggiare la conquista dello scudetto qualora il Napoli non ottenesse il punteggio pieno in questa insidiosa partita. Nel mirino azzurro ci sono già i tre punti. Per rimandare la festa bianconera e consolidare il secondo posto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati