Sport / Basket

Commenta Stampa

Il Napoli basketball batte Matera davanti a de Magistris


Il Napoli basketball batte Matera davanti a de Magistris
05/03/2012, 09:03

BPMED NAPOLI-BAWER MATERA 77-69
NAPOLI: Sabbatino 2, Musso 24, Bastone 8, Gatti 15, Iannilli ne, Rotondo 8, Rizzitiello 16, Porfido 2, Guastaferro 2, Lenardon ne. All. Bartocci.
MATERA: Vico 18, Castoro, Pilotti 8, Martone 2, Cantagalli 10, Lagioia 14, Aprea 6, Centrone ne, Tardito 4, Grappasonni 7. All. Ponticiello.
ARBITRI: Boscolo di Chioggia (Ve) e Triffiletti di Messina.
NOTE: Parziali 16-11; 37-32; 49-51. Nessun uscito per falli. Spettatori 1300 circa.

Il Napoli Basketball batte la Bawer Matera 77-69 nel match valido per la 28esima giornata del campionato di Divisione Nazionale A. Equilibrio fino al terzo quarto, poi gli azzurri difendono al meglio e trovano, davanti al sindaco Luigi de Magistris, la 14esima vittoria su 15 partite interne. Senza gli infortunati Lenardon e Iannilli, protagonisti il solito Musso (24 punti) e capitan Gatti, 13 punti nell’ultimo quarto. Vendicata pure la sconfitta all’andata in terra lucana, nessuno in questo campionato ha battuto Napoli due volte.
Napoli ha due sorprese nello starting five, Sabbatino e Rotondo per gli acciaccati Lenardon e Iannilli, out per tutto il match. La partenza è comunque da incorniciare: 11-2 in 4’ con 5 punti di Rizzitiello. Ponticiello prova a caricare i suoi, ma ancora Rizzitiello e la prima tripla di Musso fissano il punteggio sul 16-4. La battuta d’arresto è però dietro l’angolo, e arriva negli ultimi due giri di lancetta del primo quarto, con un parziale di 7-0 di Matera per il 16-11 del 10’. Al rientro Bartocci dà fiducia all’ultimo arrivato Porfido, che lo ripaga realizzando il primo canestro in canotta azzurra (20-13). Matera però realizza un altro 7-0 e impatta a quota 22. Da qui regna l’equilibrio, con gli attacchi protagonisti. Napoli va a bersaglio con un ottimo Rotondo, Musso e Sabbatino, la Bawer mette in vetrina un ottimo Pierluigi Aprea e resta incollata (32-32 al 19’). Napoli si rilancia negli ultimi secondi con una penetrazione di Sabbatino e una tripla di Musso sulla sirena, e all’intervallo il tabellone dice 37-32. Si riparte con Napoli sempre sugli scudi, Rizzitiello e Musso la portano sino a +10 (42-32) ma Matera ha ancora la forza di ricucire, 44-42 al 25’, e portarsi per la prima volta in vantaggio con un tiro dall’arco di Lagioia (44-45). E’ una lotta punto e punto, gli ospiti allungano fino a +4, Musso fa 49-51. Nell’ultimo quarto Bartocci parte con Guastaferro, Musso, Bastone, Porfido e Gatti, il risultato è un parziale di 13-0 con il capitano protagonista, 62-51 al 34’. Matera trova il primo canestro al 5’ dell’ultimo parziale, Napoli però non cala più: 71-58 al 37’, 74-60 un minuto dopo. Finisce 77-69.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©