Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Raggiunta la Juventus

Il Napoli batte il Catania e aspetta la Roma -video

Bocciatura per Cannavaro, preferito Uvini

.

Il Napoli batte il Catania e aspetta la Roma -video
02/11/2013, 22:44

 

NAPOLI - Il Napoli batte il Catania, riponde alla Juventus e resta in attesa della Roma. Sotto la pioggia, e contro un Catania dall'organico ridotto ai minimi termini, la squadra di Benitez si impone al San Paolo per 2-1 nell'anticipo dell'undicesima giornata, portando a casa tre punti vitali per restare in scia della Roma. Cosi' come i bianconeri, Hamsik e compagni si riportano a -2 dai giallorossi, attesi domani sera nel delicato posticipo sul campo del Torino. Il Napoli dopo 7' perde per infortunio Mesto, rilevato da Uvini, all'esordio in A. Chiara bocciatura per Cannavaro. I padroni di casa lentamente prendono il sopravvento e al 10' Higuain, su cross perfetto di Armero, mette di poco alto di testa. E' l'occasione che fa da prologo al vantaggio azzurro. Ci pensa Callejon, al sesto centro in campionato, a sbloccare al 15' il match, con un sinistro a girare da fuori che si insacca inesorabilmente. Andujar al 19' mette in corner su conclusione di Higuain, imbeccato da un Hamsik in gran spolvero. Ed e' lo slovacco, al 20', a firmare il raddoppio: bello scarico di Insigne, gran rasoiata di sinistro della 'cresta' piu' amata del San Paolo. Il Catania ha il merito di non deprimersi e, dopo un tentativo di Izco, ritorna in partita al 25': cross di Biraghi, Castro libero in area sigla il 2-1 con una girata di sinistro. Il match e' godibile, le due formazioni si affrontano a viso aperto ed il Catania tiene botta, anche se nel finale di tempo Tachtsidis si fa male. Il greco stringe i denti e torna in campo nella ripresa, De Canio toglie Biraghi, che non aveva demeritato, per inserire Keko. Gli etnei provano a fare la partita ma i campani, quando accelerano, sono sempre minacciosi. Come al 9', quando Andujar si salva in corner su tiro di Higuain, imbeccato da Callejon, e al 10', con Fernandez che sfiora il palo di testa. Al 13' Hamsik tenta la botta da fuori ma trova un Andujar attento cosi' come al 16', quando dice no a Higuain dopo un bel numero di Insigne. Al 20' Irrati non vede una trattenuta in area di Behrami su Castro, al 21' Andujar devia in angolo uno stacco di Albiol e al 27' il 'Pipita', su altra pennellata di Hamsik, si divora il tris. Callejon ci riprova alla mezzora e fallisce il target d'un soffio, al 32' Reina blocca lo stacco di Reina. Insomma, il match resta viva e vegeto, con il Napoli che fa di tutto per chiuderlo ed il Catania che, sornione, resta in agguato per sfruttare gli spazi che gli azzurri inevitabilmente lasciano. Nel finale il Napoli decide di smorzare i toni e di gestire un risultato che avrebbe potuto essere piu' rotondo ma che puo' soddisfare anche un esigente come de Laurentis, sicuro che la sua creatura lottera' sino alla fine per lo scudetto. Un match in cui comunque Benitez ha decretato la lontananza da Cannavaro non facendolo entrare in campo al posto di Mesto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©