Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA MARCELLO LIPPI

"Il Napoli può rientrare nella corsa Scudetto"


'Il Napoli può rientrare nella corsa Scudetto'
28/11/2011, 12:11

Marcello Lippi, stamani intervenuti su Radio 1, vede la Juventus favorita nella corsa per il titolo: "La Juve può sognare, ma è presto per dire che le altre sono tagliate fuori. Napoli e Inter possono rientrare anche se la Juve avendo vinto gli scontri diretti ha molte possibilità di conquistare lo scudetto. La Lazio? Mi piace ed è completa in tutti i reparti. E' crescita molto e anche le riserve sono migliorate parecchio. E poi c'è Klose che ha ritrovato entusiasmo e motivazioni. L'Udinese? Ha tre fuoriclasse: uno in panchina (Guidolin ndr), in un società (il presidente Pozzo ndr) e uno in campo (Di Natale) che fa 30 gol tutti gli anni. Peccato solo per il Napoli che tra Champions e campionato ha fatto una scelta troppo netta ad inizio stagione. Con la Juve mi sono reso conto che per vincere qualcosa bisogna provare a vincere tutto". E non poteva mancare una domanda sul tavolo della pace: "Mi auguro che con il tavolo della pace succeda qualcosa di positivo. Tutti i partecipanti hanno voglia e necessità di chiarire certe cose. Hanno l'occasione di farlo e spero ci riescano".
CARRIERA - L'ex ct ha spiegato quello che si aspetta dalla sua carriera: "Sogno di guidare una nazionale straniera, ma in Italia non lavorerò più. Ho fatto il mio corso con la Juventus, l'Inter e le altre squadre. Qualche anno fa, 3-4 per la precisione, poi potevo andare al Milan, ma non è successo. Sogno di allenare una nazionale che cerchi la qualificazione ai mondiali del 2014".
CHAMPIONS - Capitolo Europa: "Il calcio italiano sta tornando su buoni livelli anche in Europa. Barcellona e Real Madrid sono irraggiungibili perché entrambe stanno giocando su grandi livelli oltre a ottenere ottimi risultati. Le altre invece sono comunque alla portata e hanno qualche problemino. L'importante è evitare negli ottavi Barca e Real".
NAZIONALE - Lippi ha iniziato il capitolo azzurro da Balotelli: "Se fossi rimasto dopo il Mondiale in Sudafrica, avrei portato in azzurro Mario, ma nel 2010 non era ancora determinante neppure nell'Under 21. Non potevo portarlo ai Mondiali. Nella nazionale attuale rivedo un grande spirito e mi sembra di rivedere lo stesso spirito prima del Mondiale 2006, la stessa voglia di venire a Coverciano, la stessa voglia di far bene. Spagna, Olanda e Germania per il momento si fanno preferire, ma subito dopo queste tre Italia e Germania possono far bene".
FONTE: CORRIEREDELLOSPORT.IT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©