Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

CON INLER E DZEMAILI

Il Napoli riparte con un "cervello" nuovo di zecca


Il Napoli riparte con un 'cervello' nuovo di zecca
08/09/2011, 10:09

La lunga attesa sta per finire. Oggi è l’anti-vigilia della prima gara ufficiale del Napoli 2011-2012, contro il Cesena al Mannuzzi. Gli azzurri ripartono da dove l’anno scorso strabiliarono: i romagnoli, passati in vantaggio per primi, furono travolti con un roboante 4-1.
Sabato, però, sarà un’altra cosa, perché ogni partita fa storia a sé. E, se i bianconeri di Giampaolo hanno cambiato tanto, gli azzurri hanno cambiato (almeno per quanto concerne l’undici titolare) davvero poco.
Il “cervello”, però, è nuovo di zecca. Osservando la probabile formazione che scenderà in campo dopodomani, infatti, ci si accorge di come il Napoli sarà praticamente identico a quello della scorsa stagione, eccezion fatta per la coppia di centrocampisti centrali: non più Gargano-Pazienza, ma Inler-Dzemaili.
E’ a metà campo, infatti, che la società partenopea ha stravolto tutto, spendendo circa 25 milioni di euro per assicurarsi due interpreti di valore.
Un cervello nuovo di zecca, si diceva. Si, perché Inler e Dzemaili hanno più fosforo che polmoni, più qualità che quantità. Nelle idee di Mazzarri, quindi, una coppia di “ragionatori” dai piedi buoni dovrebbe garantire quel qualcosa in più ad una squadra che già l’anno scorso stupì tutti.
Il campo dirà presto se questa è la soluzione ideale o se, come pensano in tanti, al fianco di Inler sarà necessario schierare un mediano vero, come Gargano (o, in alternativa, Donadel), capace di recuperare palloni e rincorrere gli avversari. Dzemaili, almeno sotto questo profilo, sembra infatti avere delle lacune.
Mazzarri, però, non sembra affatto preoccupato: la sua parola d’ordine, stavolta, è “qualità”, come dimostra la scelta del doppio play-maker. Nella speranza, ovviamente, che non manchi la voglia di “mordere” le caviglie degli avversari. Il duo tutto svizzero è pronto all’esame: c’è da dimostrare che il nuovo cervello del Napoli funziona già a dovere.
Gli altri sono pronti a riceverne gli impulsi: Hamsik, Lavezzi e Cavani, il trio delle meraviglie, già assapora il gusto delle loro idee, nella speranza di “banchettare” con il Cesena. Ad Inler e Dzemaili toccherà “imboccarli”, ai tre tenori, però, non dovrà mancare l’appetito.
Ma siamo certi che, dopo un simile digiuno (la lunga pausa estiva), il Ciuccio si presenterà famelico all’appuntamento. Avanti, Napoli: sul menù del giorno, sabato, ci sarà scritto “Cesena”.

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©