Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

1-1 con il Lecce. Bene Datolo, Pià e Navarro su tutti

Il Napoli ritrova la faccia e il gioco


Il Napoli ritrova la faccia e il gioco
11/05/2009, 09:05

In casa di un Lecce più che agguerrito, gli azzurri portano a casa un pareggio (1-1) importante, non tanto per la classifica, visto che la squadra non ha più molto da chiedere al campionato, ma per la prestazione mostrata.
I partenopei crescono nel primo tempo, ma non chiudono i giochi dopo il vantaggio, mentre il Lecce assedia gli azzurri nel finale.
Il vantaggio arriva con Pià che sfritta alla perfezione un assist di Datolo, uno dei migliori in campo.
L’errore del Napoli è quello di non aver saputo chiudere la partita, in particolare con Denis, e l’1-1 arriva con un rigore alquanto dubbio fischiato dall’arbitro Pierpaoli, che in un rimpallo tra Cannavaro e Mannini vede un fallo di mano. Dal dischetto va Zanchetta che non sbaglia, 1-1.
Nella seconda frazione i pugliesi le provano tutte per trovare la vittoria e c’è anche il tempo per un goal fantasma del Lecce, ma il Napoli comunque ritrova il sorriso.
"Una bella risposta". E’ un Roberto Donadoni soddisfatto quello del dopo Lecce. L'atteggiamento della squadra lo ha convinto e lo proietta verso il futuro. 
Le parole del tecnico pubblicate sul sito ufficiale della società evidenziano quanto il mister degli azzurri sia fiero del suo Napoli: "Era quello che avevo chiesto ai ragazzi –ammette il tecnico- Oggi non era facile disimpegnarsi su questo campo perché avevamo di fronte un Lecce agguerritissimo. Si respirava aria di ultima spiaggia e ci hanno dato giustamente battaglia. Siamo stati bravi ad entrare subito nel clima generale e ad adeguarci poi via via agli sviluppi della partita. Loro hanno messo in campo tutti gli attaccanti e ci aggredivano sulle ribattute. Era difficile tenere il campo ma lo abbiamo fatto con grande orgoglio e molta determinazione".

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©