Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il Napoli spazza via l'Inter di Mazzarri -video


.

Il Napoli spazza via l'Inter di Mazzarri -video
16/12/2013, 16:11

E' amaro il ritorno di Mazzarri al San Paolo: il Napoli, che consolida il terzo posto, vince per 4-2 al termine di una partita spumeggiante e ricca di errori difensivi che gli azzurri hanno sempre condotto ma che l'Inter ha saputo tenere viva almeno fino all'espulsione di Alvarez al 26' della ripresa e al definitivo poker calato da Callejon 10 minuti dopo. Di Higuain, Mertens e Dzemaili le altre reti dei padroni di casa, che sbagliano con Pandev un rigore in pieno recupero, di Cambiasso e Nagatomo per i nerazzurri, che collezionano il secondo ko stagionale e non vincono ora da oltre un mese. Parte meglio l'Inter ma e' il Napoli a portarsi in vantaggio dopo 9': Nagatomo respinge corto di testa, Higuain spara al volo col sinistro e per Handanovic nulla da fare. Episodio a parte, si fa preferire l'Inter: da Palacio a Guarin, destro alto del colombiano ambito da mezza Premier League. Il Napoli in contropiede e' pero' pericolosissimo: da Higuain a Insigne, gran destro e palo pieno. Alla mezz'ora Taider per Palacio, il cui tiro al volo si spegne alto. Al 35' il pari dell'Inter: bella azione rifinita da Alvarez per Cambiasso, che non sbaglia dal cuore dell'area. Neanche il tempo di esultare per l'Inter, che il Napoli e' di nuovo avanti: percussione centrale di Dzemaili, tocco per Mertens che di prima intenzione fa di nuovo secco Handanovic. Altro contropiede, 3-1 Napoli: lo firma Dzemaili, dopo che Campagnaro ha perso un pallone sanguinoso a centrocampo, secco il destro di Mertens con respinta incerta di Handanovic e tap in vincente di Dzemaili. Doppio colpo da ko per il Napoli ma l'Inter non molla e riapre il match prima dell'intervallo: tirocross di Guarin, Rafael e Maggio male con Nagatomo che firma il 3-2. Al rientro Higuain pronto a battere per il poker, strepitoso Rolando in copertura. Callejon vicino al gol (14'), poi per poco Guarin non approfitta di un erroraccio di Maggio, quindi Rafael decisivo in anticipo su Palacio sull'assist di Nagatomo ma soprattutto sulla conclusione a botta sicura di Guarin servito da Palacio. Svolta al 26': l'Inter resta in 10 per l'espulsione di Alvarez (doppia ammonizione), giochi chiusi al 36', quando Insigne serve Callejon che non puo' sbagliare a porta vuota ed e' 4-2. In pieno recupero Handanovic si riscatta parando un rigore di Pandev concesso giustamente per un fallo di Ranocchia sul macedone appena entrato. Cambia poco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©