Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA SOCIETA' MINIMIZZA

Il Napoli su Mazzarri: Ha voluto staccare la spina


Il Napoli su Mazzarri: Ha voluto staccare la spina
22/12/2011, 12:12

La vittoria dell'orgoglio, quella che Mazzarri aspettava dopo la sconfitta contro la Roma. Sei gol devono aver entusiasmato anche il freddo Walter, che ne aveva ascoltate tante negli ultimi giorni, anche a proposito di quanto sarebbe accaduto negli spogliatoi dello stadio di Vila-Real.
«Ma quali dimissioni in Spagna, queste sono voci destabilizzanti», aveva reagito l'allenatore. Però, ieri sera, dopo la clamorosa vittoria sul Genoa non si è presentato davanti a telecamere e taccuini. In silenzio, senza chiarire i motivi. «Ha voluto subito staccare la spina», hanno informato i dirigenti del club. Mazzarri era rimasto zitto anche dopo la vittoria contro il Villarreal, quella della qualificazione agli ottavi di Champions. Stress, si disse negli spogliatoi del Madrigal.
Ieri, dopo la vittoria più pesante della sua gestione, si è infilato in auto ed è andato via. Senza spiegazioni e così questa sua decisione - anche dopo la vittoria sull'Udinese non aveva parlato - potrà essere interpretata in vari modi. Lui e gli azzurri si rivedranno venerdì 30 a Castelvolturno per cominciare a preparare le prime sfide del 2012, quella di campionato a Palermo e quella di coppa Italia contro il Cesena al San Paolo.
In sala stampa si è presentato il dirigente più vicino a Mazzarri. Ha spiegato il direttore sportivo Bigon: «Mi verrebbe naturale una battuta: l'allenatore non c'è perché ha dato le dimissioni... Si sono lette cose divertenti in questi giorni, il tecnico aveva fretta di rientrare e di tornare a casa per le feste. Mazzarri sorridente in panchina? Non se ne vincono tante per 6-1 di partite, eravamo sereni, sappiamo che questa è soltanto una tappa».
 E poi sul mercato: «Il nostro medico sta viaggiando verso il Cile per le visite e per ultimare le pratiche, non ci dovrebbero poi essere problemi per Vargas. C'erano grandi squadre impegnate in trattative parallele fino a qualche giorno fa, ma il mercato è questo».
Malesani, che aveva abbracciato il collega prima della partita, ha lanciato un messaggio dopo essere stato umiliato a Fuorigrotta: «Il Napoli è stato spietato, ce ne ricorderemo a Marassi».
E ha chiesto rinforzi ai suoi dirigenti, quelli che attende anche Mazzarri per far volare il Napoli nelle sfide Champions e verso i vertici del campionato. «Ma molto probabilmente Vargas sarà l'unico acquisto perché la rosa è ampia e di ottimo livello, peraltro recuperiamo in questi giorni Britos e Donadel, non avuti nei giorni scorsi per gli infortuni. Saremo ancora più competitivi, ci mancano 5-6 punti ed è tutto normale, anche perché l'ultima partita l'abbiamo persa contro la Roma, un'ottima squadra. Malesani dice che si ricorderanno a Marassi di questa sconfitta così pesante? È lo sport, d'altra parte la squadra a un certo punto si è fermata».
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©