Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'INSEGUIMENTO RIPRENDE

Il Napoli va a caccia: milanesi nel mirino


Il Napoli va a caccia: milanesi nel mirino
19/03/2011, 10:03

La preda sembrava ormai irraggiungibile: s’era allontanata, nascondendosi nella boscaglia. Gli azzurri, che recitano da mesi il ruolo del “cacciatore”, sembravano non crederci più.
Ma la delusione, improvvisamente, ha lasciato di nuovo posto alla speranza. Una sola giornata di campionato, infatti, ha rimesso tutto in discussione, con la distanza dalla vetta che si è ridotta da 8 a 6 punti. Milan ed Inter hanno frenato, la squadra di Mazzarri, invece, ha vinto e convinto.
Nel mirino, dunque, è tornato visibile l’obiettivo. Il Napoli se n’è accorto e prontamente si è rimesso in marcia, imbracciando il fucile. Cagliari e Lazio, che verranno al San Paolo nel giro di una settimana, sono avvertite: mai mettersi tra il cacciatore e la sua preda.
Il doppio turno casalingo offre un’opportunità davvero ghiotta, resa ancora più grande dal calendario delle “prede”. Milan ed Inter, infatti, dovranno affrontarsi tra due giornate nel derby, cosa che concederà agli azzurri un’ulteriore occasione per accorciare le distanze.
Il Napoli sa di avere un’enorme chance e ha dalla sua parte l’emotività. Sale, infatti, la pressione delle prede, in fuga da mesi, col fiato dei partenopei sempre sul collo e con quell’agitazione propria di chi sa di avere qualcuno che lo tampina, pronto a metterlo nel sacco e a papparselo alla prima incertezza.
Sale, inoltre, l’eccitazione del cacciatore, la cui adrenalina schizza alle stelle. La sua vista gli dice che le prede son vicine, la sua ragione lo spinge all’ottimismo, il suo istinto alla caccia senza sosta. Anche il suo olfatto, reso più sensibile in quei frangenti in cui le prede non erano visibili, lo spinge ad insistere, a crederci. Come succede ai segugi, fidati alleati dell’uomo, il cacciatore avverte la paura dei “fuggiaschi” e va su di giri, perché inebriato dal profumo del suo prossimo pasto.
Un profumo che gli azzurri avvertono sempre più chiaramente nell’aria e che deve proprio aver messo loro un certo appetito. Su, Napoli, continua ad inseguire le tue prede e, semmai esitassero, sbranale…

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©