Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il nuovo cuore a tre valvole della Piaggio Vespa


Il nuovo cuore a tre valvole della Piaggio Vespa
14/06/2012, 22:06

Un nuovo cuore pulsa tra le scocche delle Vespa Lx ed S. E’ un avanzato monocilindrico, presente nelle cilindrate 125/150, che colpisce innanzitutto per la distribuzione a tre valvole. Per contenuti e caratteristiche può essere considerato lo stato dell’arte dei propulsori che equipaggiano gli scooter. Ad illustrarci le meraviglie che lo caratterizzano è l’ingegnere Paolo Nesti, che oltre ad essere il responsabile motoristico dei veicoli a due ruote del gruppo Piaggio, gli ha dato i natali: “Possiamo – spiega Nesti – dire di aver aperto una finestra sul futuro della tecnologia motoristica. La termodinamica è stata creata sviluppando il concetto di motore a corsa lunga, per favorire la coppia. La scelta di adottare le tre valvole, due di aspirazione una di scarico, nasce dal voler ottenere vantaggi in termini di prestazioni elevate, maggior raffreddamento della testata ed un miglior posizionamento della candela per favorire la manutenzione. L’alimentazione è ad iniezione elettronica, ed è stata sviluppata per ridurre i consumi e le emissioni inquinanti. Un lavoro scrupoloso è stato effettuato per ridurre gli attriti interni. Il raffreddamento ad aria forzata permette un minor assorbimento di potenza. L’avviamento è a ruota in bagno d’olio per ridurne il rumore”.

Un motore che permetterà alla nuova Vespa di girare sulle strade di tutti i giorni per regalare emozioni uniche: “L’affidabilità – continua l’ingegnere -  è la durata sono aumentate grazie all’utilizzo dei materiali migliori. La proverbiale robustezza Piaggio è garantita, ed è il frutto di test che ci hanno spinto a percorrere un milione di chilometri prima della messa in produzione. I punti di forza del nuovo tre valvole sono prestazioni notevoli in termini di accelerazione e velocità massima, consumi ridotti ed intervalli di manutenzione allungati. Il 125 è potente 11,6 cavalli erogati a 8.250 giri/min, mentre il 150 sprigiona 12,9 cavalli a 7.750 giri/min”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©