Sport / Vari

Commenta Stampa

Il poker si tinge di rosa: sempre più donne subiscono il fascino del tavolo verde


Il poker si tinge di rosa: sempre più donne subiscono il fascino del tavolo verde
06/07/2011, 12:07

La parità dei sessi arriva anche nel settore del poker e dei giochi online. Secondo un’indagine della community del poker Net Bet, infatti, si è registrata nell’ultimo anno una forte crescita di presenze femminili tra gli iscritti alle poker room.

Le chiamano il sesso debole, eppure le giocatrici in gonnella sembrano dare del filo da torcere ai colleghi uomini. Pensiamo ad esempio alle capacità di gioco espresse dalla campionessa Annie Duke nata e cresciuta col poker nei geni grazie alle dritte del fratello, il già noto campione Howard Lederer. O ancora alla newyorkese Vanessa Rousso che ha fatto del poker l’amore di una vita, convolando a nozze con il giocatore di poker Chad Brown. Tra le giovanissime figura poi la norvegese Annette Obrestad, classe 1988, famosa per aver sconfitto al World Series of Poker Europe 2007 il gallese John Tabatabai, vincendo 1.000.000 di sterline. Sempre rimanendo in Europa, piovono successi per Victoria Coren famosa per aver espugnato l’European Poker Tour di Londra con un 1º posto da 500.000 sterline.

E le italiane non stanno di certo a guardare. Tra le stelle tricolore figurano Carla Solinas, campionessa di origine sarda che fa della “testardaggine” tipica della sua terra, l’arma vincente per stendere gli avversari, uomini e non. Molto nota è anche la campionessa Tania Scremin che è riuscita a raggiungere il tavolo finale IPT al Casino di Sanremo 2009. Figura poi anche la biondissima Luana Spadaro, 23 anni, tarantina che dichiara di aver iniziato a giocare per una scommessa con gli amici che sostenevano che le ragazze non capissero nulla di poker. A testimonianza del fatto che gli amici della Spadaro avevano torto, è anche la carriera brillante e velocissima della romana Giada Fang, meglio conosciuta col nickname CatSniper84.

“Gli uomini spesso commettono l’errore di sottovalutare un avversario di sesso femminile. In realtà le donne spesso vantano una forte capacità di mantenere la pazienza e un sesto senso invidiabile: due qualità assolutamente “remunerative” per chi gioca a poker” spiega lo staff di Net Bet.

Accanto alla costanza e all’intuito femminile, di certo poi la bellezza non guasta. E queste qualità caratterizzano di certo molte donne dello spettacolo appassionate di gaming. Prima fra tutte Francesca Fioretti, concorrente di Miss Italia nel 2005 , coinquilina della casa del Grande Fratello e giocatrice abituale di poker. Come lei anche la showgirl Melita Toniolo e la bella Pamela Camassa, ragioniera, regina dei concorsi di bellezza, sono appassionate del tavolo verde. La Camassa può già vantare il quarto posto su un torneo organizzato per sole donne. Cristina Quaranta, dal canto suo, vanta una carriera storica da giocatrice che spazia dal poker classico, all'Hold'em, passando per la texana online e live.

E questa febbre per il poker sembra destinata a salire: “Fonti Agipronews rivelano che la percentuale di donne che gioca abitualmente a poker online è salita al 15%. Le giocatrici hanno tra i 25 e i 44 anni e risiedono in particolare in Lombardia, Campania e Lazio” conclude lo staff di Net Bet.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©