Sport / Vari

Commenta Stampa

Il Posillipo soffre ma si qualifica per la semifinale


Il Posillipo soffre ma si qualifica per la semifinale
16/04/2011, 10:04

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE – SERIE A1 – QUARTI PLAY OFF

CN Posillipo: Negri, Hutten 1, Perez, Buonocore, Mattiello, Ban, Guidaldi 2, Gallo 3, Renzuto Iodice, Bertoli, Baraldi 1, Saccoia, Cappuccio - Allenatore Carlo Silipo e in panchina Mauro Occhiello;

RN Florentia: Minetti, Radu 2, Ninfa, Pagani 4, Razzi, Cocchi, Di Fulvio A., Mandolini, Mugelli, Di Fulvio F., Sottani 1, Gobbi, Bini 1 – Allenatore Riccardo Tempestini;
Arbitri: Fabio Brasiliano di Recco (GE) e massimo Savarese di Bergeggi (SV) – delegato FIN Ricci;

CN Posillipo vs RN Florentia: 7 a 8; Parziali: 3 – 3, 1 – 0, 1 – 1, 1 – 4, 1°TS 1 – 0, 2°TS 0 – 0 Superiorità Numeriche: Posillipo 4/11 + 0/1R; Florentia 5/12 + 1/1 R; Note: Espulsione definitive per raggiunti limite di falli Gallo (P), Gobbi (F) e Buonocore (P):

E’ fatta! Ma quanta fatica. La Florentia si aggiudica l’incontro dopo due tempi supplementari ed il Posillipo passa il turno grazie alla differenza reti ad all’unico gol segnato nell’extra time da Guidaldi. Partita da ultima spiaggia che i padroni di casa, davanti ad un pubblico finalmente numeroso, riescono a condurre in porto non certo con faciltà. Prima della partita il presidente Caiazzo ha consegnato una targa ricordo a Paride Saccoia per le duecento partite disputate con la calottina rossoverde. Inizia l’incontro e si capisce subito che è una serata di lotta e che gli ospiti non hanno alcuna intenzione di ceder facilmente le armi; il via alle ostilità lo dà il portire Minetti che riesce a superarsi opponendosi ad un tiro di Baraldi ai due metri ben servito al centro. Il Posillipo, pur favorito dal risultato dell’andata, parte abbastanza contratto avvertendo forse troppo l’importanza della posta in palio. Dopo un primo tempo che si conclude in parità scandito da un continuo batti e ribatti, nella seconda frazione i rossoverdi sembrano più determinati, difendono bene sia ad uomini pari che in inferiorità e realizzano a metà tempo con Hutten la rete del vantaggio.

Anche il terzo quarto è in perfetto equilibrio, ma si ha la sensazione che i gigliati stiano calando e che il Posillipo può controllare senza particolari affanni. Purtroppo però la percezione è totalmente sballata; infatti i toscani nel quarto tempo trovano nuove energie nervose e riescono subito a ribaltare il risultato portandosi in vantaggio dopo meno di due minuti con un doppietta di Pagani (che alla fine risulterà match-winner dell’incontro con quattro reti). Il temporaneo pareggio di Guidaldi non spaventa gli ospiti che nei minuti finali riescono a conquistare il doppio vantaggio necessario per andare ai supplementari.

Con Silipo squalificato che soffre in tribuna, è Occhiello che prova a trasmettere tranquillità ai giocatori napoletani aiutato dal folto pubblico che ha creduto nella qualificazione fino alla fine sostenendo i giocatori rossoverdi con grande entusiasmo e cori da stadio.

Comunque sia, è andata; a questo punto occorre subito “resettare” la mente, c’è una intera settimana per recuperare le condizione psico-fisica e prepararsi ad affrontare il Savona il prossimo venerdì 22 aprile. Un’ultima notazione è d’obbligo per segnalare che la nostra giocatrice della squadra di pallanuoto femminile Fabiana Sparano (non ancora sedicenne) è stata convocata dal CT Fabio Conti nella Nazionale Assoluta per il “Common Training” con la Gran Bretagna a Manchester dal 18 al 21 aprile. Auguri!

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©