Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

Il Posillipo vola a Belgrado per l’incontro di andata di Eurocup


Il Posillipo vola a Belgrado per l’incontro di andata di Eurocup
25/11/2011, 15:11

 Domenica 27 novembre alle ore 18,30 alla piscina del centro sportivo ”Tasmajdan” di Belgrado, il Posillipo affronta la Stella Rossa nell’incontro di andata dei quarti di finale di Euro Cup.
Visto il percorso fin qui compiuto dalle due squadre in Europa, la partita appare aperta ad ogni pronostico con un leggero vantaggio per i padroni di casa considerato il “fattore campo”.
Al pari del “sette” rossoverde il club serbo proviene dalla Champions League dove ha superato il primo turno ed è stata eliminata nel secondo; in particolare la squadra allenata da Savic, è arrivata quarta (ultimo posto utile per l’accesso al turno successivo) nella prima fase a Marsiglia, mentre nella fase seguente si è classificata all’ultimo posto nel raggruppamento di Szeged uscendo dalla Coppa.
Nella fase a gironi di Euro Cup, la Stella Rossa dopo aver vinto il girone di Chios, negli ottavi ha eliminato i rumeni dell’Oradea approdando ai quarti.
Il roster della formazione serba, così come accaduto per la maggior parte delle squadre dell’ex Jugoslavia, è in continua evoluzione, vista la migrazione di tanti elementi verso l’Europa occidentale, talvolta sostituiti da atleti che percorrono il cammino inverso e ciò ha determinato un ridimensionamento delle ambizioni e dei successi in campo nazionale ed internazionale; infatti, le ultime grandi vittorie dei biancorossi danubiani, risalgono ormai all’inizio degli anni novanta con la conquista nel 1992 e nel1993 degli ultimi due titoli nazionali. Tra i tanti atleti di valore internazionale che hanno militato nella Stella Rossa, è da ricordare Nikola Janovic indimenticato attaccante rossoverde che ha vestito la calottina biancorossa negli anni dal ’98 al 2000.
Comunque, tutto ciò, non vuol dire che il Posillipo troverà una squadra dimessa e disponibile a rendergli facile la vita e di questo ne è ben consapevole Carlo Silipo: “A questo punto del torneo arrivano ovviamente le squadre più forti, se poi consideriamo che troveremo un ambiente particolarmente caldo che può, in qualche modo, influenzare le prestazione di tutti, appare difficile fare un pronostico. Noi dovremo mantenere alta la concentrazione, controllando la tensione e cercando di esprimere il nostro gioco senza farci condizionare dal clima ambientale, provando a portare a casa il massimo possibile”.

L’incontro sarà arbitrato da: Mr. Inesta (ESP) e Mr. Kouretas (GRE)
delegato LEN Mr. Sharonov (RUS)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©