Sport / Calcio

Commenta Stampa

I neogalacticos buttati fuori dalla Coppa del Re

Il Real Madrid umiliato ancora da un club di C


Il Real Madrid umiliato ancora da un club di C
10/11/2009, 23:11

Una campagna acquisti combattuta a suon di centinaia di milioni di euro non è servita al Real Madrid per evitare una figura (decisamente) magra davanti ai propri tifosi: vittoria di misura, non sufficiente per non fare le valigie dalla Coppa del Re.
Questa sera al Santiago Bernabeu la corazzata dei neogalacticos non è riuscita a rimontare la sconfitta dell’andata, quando il modesto Alcorcon, club della periferia della capitale che milita in serie C, aveva infilato quattro volte il portiere del Real Madrid. Una partita che si concluse con un 4 a 0 che già suscitò feroci polemiche sulla squadra, costruita dal presidente Florentino Perez senza fare economia.

La speranza era di ribaltare il risultato nella partita di ritorno. Di incantare i propri tifosi con prodezze che avrebbero ridato al Real il meritato posto nell’Olimpo del calcio, sebbene lo sfidante non fosse un club altrettanto blasonato. Invece le cose sono andate diversamente: in 90 minuti, sotto i fischi del proprio pubblico, la squadra è riuscita a mettere a segno solo un gol (Vad der Vaart, al 35’ del secondo tempo).

L’assenza di Cristiano Ronaldo non può costituire un alibi per le merengues, che potevano infatti disporre di campioni del calibro di Kaka, Higuain, Albiol, Raul e le altre star della formazione.

I blancos hanno cercato il gol soprattutto nella seconda metà della partita, dopo un primo tempo opaco. L’arrembaggio, che pure ha portato a tre pali, non è riuscito a scardinare la difesa dell’Alcorcon.

La panchina di Manuel Pellegrini sembra sempre più a rischio, sebbene il general manager, Manuel Valdano, dopo la partita abbia confermato la sua “fiducia totale” all’allenatore. Parole che, in genere, servono per prendere tempo mentre si cerca un sostituto.
Ciliegina sulla torta, il titolo del quotidiano As: “Il ridicolo è completo”.

Commenta Stampa
di GF
Riproduzione riservata ©