Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

AZZURRI "BELLI DA VEDERE"

Il Roma: "Ecco, Napoli: così si fa"!


Il Roma: 'Ecco, Napoli: così si fa'!
27/10/2011, 12:10

Ecco, così si fa. Le squadre forti badano al sodo e in due mosse stendono gli avversari. Il Napoli non ha bisogno di fronzoli per vincere le partite e la stanchezza a volte è un alibi che non regge. Altrimenti ieri sera la squadra schierata da Mazzarri avrebbe dovuto soffrire le pene E possono sfruttare le ripartenze tanto care a Mazzarri. Va detto che l’Udinese non ha mollato così facilmente la presa. Il team di Guidolin non ha conquistato risultati per caso. I quindici punti in classifica non sono stati incassati solo per fortuna. Anzi, fino ad ieri sera i bianconeri avevano espresso il miglior calcio italiano. Si vede che il Napoli deve sentire una certa pressione per esprimersi ai massimi livelli. Solo che il campionato non si vince solo con le grandi ma anche con le provinciali. Mettere in cassaforte un solo punto contro Chievo, Parma e Cagliari non ti consente di stare al passo delle altre pretendenti al titolo. dell’inferno visti gli sforzi fatti a Cagliari. Invece, gli azzurri sono scesi in campo con la consapevolezza di essere più forti dell’Udinese nonostante i bianconeri fossero imbattuti, primi in classifica e dall’inizio del campionato avessero preso solo un gol. Sono gli stimoli che fanno la differenza, è la voglia di dimostrare il proprio valore che ti consente di giocare da big. Naturalmente bisogna metterci anche le qualità, sennò in Champions non si sarebbe fatta una bella figura così come contro Milan e Inter. È naturale che quando segni due gol nel primo tempo diventa tutto più facile. L’avversaria si apre e si Soprattutto se queste non hanno il peso della gara infrasettimale d’Europa. Vedi la Juve per esempio.
È stato un Napoli bello da vedere. Massima tranquillità in difesa (l’assenza di Di Natale ha aiutato molto), compattezza e vivacità a centrocampo, solidità e cinismo in attacco. Fa piacere che Lavezzi si sia sbloccato dopo giusto un anno di astinenza. Il suo gol ha aperto la strada per il successo e ha rallegrato i tifosi presenti al San Paolo (un po’ pochini vista la posta in palio). C’è stato un boato incredibile quando quel destro ha volo non ha dato scampo ad Handanovic. Segno che il popolo partenopeo aspettava con ansia la marcatura del suo idolo. Era pure ora che il Pocho regalasse qualche perla delle sue ai fan. Con questa vittoria si sta molto meglio. Ci si butta alle spalle un’ombra che aveva accompagnato il Napoli di campionato dopo la sosta. Già ci si stava iniziando a deprimersi, già qualcuno parlava di fallimento. Una bestemmia visto le imprese Champions. Ragazzi, mica si pareggia con City e Bayern Monaco con tanta facilità. Adesso la vittoria con il Villarreal può sembrare facile ma non è così. Gli spagnoli sono duri a morire e al San Paolo non regalarono niente. Le altre big della serie A cominciassero a tremare perché il Napoli, quello vero, è tornato. La vittoria di ieri sera ha evidenziato la forza di un gruppo che quando gioca il suo calcio non ce n’è per nessuno. Udinese delle meraviglie compresa. Sarà contento Mazzarri, che alla vigilia non aveva gradito le tante critiche. Il tecnico, però, se ne deve fare una ragione poiché questa piazza non si accontenta e non vuole più vedere prestazioni pessime come contro Chievo, Parma e Cagliari. Adesso che si è ritrovata la via giusta per stare nell’olimpo del calcio vale la pena ripetersi anche sabato a Catania. Poi, naturalmente, si penserà al Bayern Monaco.
FONTE: SALVATORE CAIAZZA PER IL ROMA

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©