Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

"SI RIPARTE DA SEI"

Il Roma: "Grazie, Napoli: depressione scongiurata"


Il Roma: 'Grazie, Napoli: depressione scongiurata'
22/12/2011, 12:12

Vincere, vincere, vincere, nessun dubbio sugli umori del San Paolo. Dopo troppe partite senza vittorie, stava avviandosi la tipica fase depressiva del tifoso azzurro. Il rischio era un Natale triste, tristissimo, tutte case Cupiello causa insoddisfazione calcistica. Ma il Genoa arriva a Napoli per dare una reale testimonianza di amicizia. Un amico in crisi va assistito, rincuorato, esaltato. Ed i grifoni dimostrano di essere i fratelli del Nord. Gli azzurri entrano in campo motivati, anzi motivatissimi ed in pochi minuti dimostrano che il Pocho è fondamentale, ma non essenziale. Cavani, Hamsik, ancora Cavani e Pandev ed il primo tempo termina 4 a 1.

Finalmente si può prendere al San Paolo un caffè rilassati nell’intervallo. Nel secondo tempo del Napoli è un delirio di occasioni, Cavani potrebbe chiudere la pratica capocannoniere del campionato in 45 minuti. Non lo fa, ma si devono registrare i gol fantastici di Zuniga e di super Gargano che esce in un delirio collettivo. Finalmente al San Paolo torna il sole, in una serata gelida. Dopo una partita del genere sembra naturale sottovalutare gli avversari. Ma è necessario ricordare che il Genoa è un’ottima squadra ed è arrivata a Napoli con gli stessi punti dal Napoli. La vittoria sembra scontata, ma non lo era. Possiamo fare un sereno Natale, gli azzurri ci sono, non si sono liquefatti in questo campionato per materializzarsi solo in Champions. Ed il Napoli riparte da sei, dai gol fatti in questa straordinaria partita. Si riparte da Palermo, l’altra sponda del Sud, appuntamento l’otto gennaio per risalire una china che da ieri appare meno ripida. Perché se a questa squadra chiedi di vincere, vincere, vincere e loro stravincono così, i punti che ci mancano dalle prime sono il vantaggio che gli abbiamo dato per rendere le cose più interessanti.
FONTE: IL ROMA

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©