Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RASSEGNA STAMPA

Il Roma: "Lavezzi, è il periodo della fioritura"


Il Roma: 'Lavezzi, è il periodo della fioritura'
05/04/2012, 12:04

Ci siamo. Per Ezequiel Lavezzi questo è il periodo della fioritura. Da quando è in Italia questo è per lui il periodo migliore: il Pocho è sempre andato a segno almeno una volta dalla 25ª alla 28ª giornata.
IL PERIODO DELLA FIORITURA. E in questa stagione, dove ha già raggiunto il suo record personale di marcature (8) c’è la ghiotta opportunità di superare il suo primato di reti e di raggiungere la tanto agognata doppia cifra. Tuttavia, nelle ultime due gare Lavezzi ha avuto le polveri bagnate. Contro Catania e Juventus soltanto un tiro in porta: troppo poco per chi è stato definito dal suo allenatore un vero e proprio leader di questa squadra: «Lavezzi ha la stoffa da leader, è un professionista esemplare. Negli ultimi anni ha coniugato il suo talento e la sua straordinaria tecnica con una cultura del lavoro che prima non aveva. Ha fatto grandi miglioramenti e può ancora migliorare molto», ha detto Mazzarri ieri in conferenza stampa.
POLVERI BAGNATE. Ecco perché il Pocho non può fermare quel bel ciclo che aveva cominciato il 17 febbraio nella trasferta di Firenze. Da lì Lavezzi ha avuto un rendimento in crescendo, segnando ben 6 gol in cinque partite. Fatale per l’argentino è stata la sconfitta a Londra contro il Chelsea. Oltre ad averlo provato nel morale, l’uscita dalla Champions ha anche fermato la sua vena realizzativa, che sembra essersi fermata. Le parole di stima e di carica di Mazzarri potrebbero stimolare l’argentino al ritorno al gol. Del resto l’ultima vittoria in casa della Lazio, stagione 2008- 2009, è stata firmata proprio dall’attaccante argentino.
LE VOCI DI MERCATO. Tante le voci di mercato che circolano attorno a Lavezzi: l’ultima in ordine di tempo è quella dell’Anzhi. 31 milioni di euro al Napoli tramite la clausola rescissoria e ingaggio di 6,5 milioni di euro. Ma Lavezzi non sembra essere un vero obiettivo di mercato dei russi, che in realtà cercano una prima punta dal fisico poderoso. Piuttosto, il Pocho ha sicuramente altri estimatori, in particolare all’estero, che possono offrire un ingaggio molto simile a quello prospettato dal club russo. Ciò non vuol dire che l’Anzhi non possa permettersi di acquistare Lavezzi, ma il trasferimento in Russia non è cosa facile, specialmente per un argentino. Piuttosto, club come il Paris Saint Germain, il Manchester City o il Chelsea, sarebbero decisamente più appetibili. Non solo per il blasone, ma anche per le città decisamente più accoglienti.
LA CALMA. Il Pocho, in ogni modo, continua a lavorare tranquillamente e senza distrazioni. Dopo aver chiesto scusa ai suoi tifosi su Twitter è pronto a rifarsi già sabato sera e rimettere subito il Napoli in carreggiata. Del resto la truppa azzurra ha bisogno dei suoi gol.
FONTE: IL ROMA
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©