Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

RASSEGNA STAMPA

Il Roma: "Napoli, non cedere Vargas. Credi in lui"


Il Roma: 'Napoli, non cedere Vargas. Credi in lui'
20/04/2012, 11:04

Bisogna fare qualcosa per recuperare Edu Vargas. L'attaccante cileno rischia di fare la fine dei tanti giovani arrivati in azzurro con ottime speranze e poi costretti a partire perchè non c'era posto per loro. Basti pensare a Cigarini ma anche a Dumitru, il principito Sosa, Ruiz, Chavez e lo stesso Fernandez. Fortunatamente quest'ultimo, rispetto a tutti gli altri, ha avuto qualche chance per mettersi in mostra. Ma di spazio davvero poco.

Sono stati undici i milioni sborsati da Aurelio De Laurentiis per assicurarsi il cartellino del nuovo Sanchez cileno. I suoi scouting guidati dall'ottimo Maurizio Micheli erano stati bravi a bloccarlo e a soffiarlo alla concorrenza. Vargas uscì fuori perentoriamente per alcuni gol segnati nel momento topico del torneo di clausura del suo paese e in Coppa America. I tifosi impazzirono nel vederlo giocare attraverso i video di Youtube. Pensavano di aver trovato il nuovo Lavezzi. L'addio fu da grande campione in Cile. Anche la presentazione in un noto albergo del Lungomare partenopeo fu bella. Addirittura venne blindato dalla società per evitare che potesse parlare prima o essere fotografato.
Una vera e propria star, dunque, che però ancora non si è messo in mostra. È capitato, infatti, in una squadra dove in attacco ci sono tre campioni che gli hanno lasciato poco spazio. Inoltre ha trovato un allenatore che prima di fidarsi di un nuovo arrivato ce ne vuole. Ecco, quindi, che ha giocato pochissimo e quella volta che l'ha fatto è stato pure criticato. La verità è che un giocatore non può essere valutato dopo un primo tempo di Coppa Italia e tanti spezzoni di partite. Partite, poi, dove le cose si sono messe sempre male ed è risultato davvero difficile poter esprimere le proprie qualità.

Purtroppo la critica ha già dato la sua sentenza: Vargas non è all'altezza di questo Napoli. Calma, sarebbe un danno non indifferente dare dei giudizi così affrettati. Molto probabilmente sarebbe stato meglio averlo a disposizione a giugno prossimo ma, con questi mesi d'esperienza, a partire dalla prossima stagione sarà avvantaggiato perchè già conoscerà bene l'ambiente. L'errore da non commettere è quello di cederlo per fargli fare le cosiddette ossa altrove. Si deve avere la pazienza di aspettarlo perchè sicuramente tornerà utile alla causa partenopea per la soddisfazione di Aurelio De Laurentiis. Non è da tutti, infatti, spendere undici milioni per un attaccante cileno. Soprattutto di questi tempi.
FONTE: IL ROMA
PdM
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©