Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

TERZO POSTO VICINO

Il Roma: "Napoli, vietato fermarsi"


Il Roma: 'Napoli, vietato fermarsi'
09/03/2012, 12:03

Vietato fermarsi. La corsa verso il terzo posto che vale di nuovo la Champions non si può interrompere. L’ultimo gradino del podio non è così lontano, proprio per questo vale la pena allungare la striscia positiva di vittorie. Quattro i successi incassati consecutivamente, se stasera si dovesse battere il Cagliari sarebbe il quinto. Mai il Napoli di Mazzarri ha vinto tutti questi match uno dietro all’altro da quando ha messo il piede sulla panchina azzurra. Ci sarebbe, quindi, l’opportunità di scrivere un altro record nell’agenda personale dell’allenatore toscano. Ballardini, tecnico dei sardi, spera che Lavezzi e compagni possano entrare in campo pensando già alla partita di mercoledì prossimo contro il Chelsea allo Stamford Bridge. La distrazioni potrebbero favorire la squadra isolana che negli ultimi tempi ha fatto veramente male. Il Napoli, però, è cresciuto anche da questo punto di vista e nell’inedita gara di venerdì sicuramente entrerà sul terreno di gioco molto concentrato. Troppo bella la Champions, dà emozioni uniche, sarà affascinante poter arrivare addirittura ai quarti. Ma proprio per questo sarebbe opportuno poterci rigiocare pure il prossimo anno. Per farlo si deve dare il massimo in campionato per recupare ancora due posizioni. Il Napoli visto nelle ultime uscite lo può fare tranquillamente. Certo, dovesse giocare male come a Parma sarebbe davvero difficile battere il Cagliari. Ci vorrebbe un’altra serata fortunata. Meglio, quindi, ricomporre il giocattolo e affrontare l’avversario di turno come è stato fatto con Fiorentina, Chelsea e Inter. La forma strepitosa del Pocho potrebbe rendere il match più alla portata ma ci vorrà l’apporto di tutta la squadra per mettere al tappeto i sardi. Il buon Ballardini ha già detto che vorrà limitare i danni e quindi il Cagliari penserà prima di tutto a non prenderle. Ci sarà da soffrire non poco come è successo con le altre provinciali. A tirare il fiato questa sera sarà Edinson Cavani. Mazzarri ha fatto capire chiaramente che il bomber uruguaiano partirà dalla panchina per lasciare il posto a Pandev. Il Matador non si ferma dalla sfida col Genoa a Mazzarri. Considerato che allo Stamford Bridge si dovranno fare gli straordinari, il tecnico ha pensato opportuno di tutelare la forma del suo uomo gol. Il macedone, comunque, non è una seconda scelta. Anzi, è un signor attaccante che ogni qualvolta è stato chiamato in causa ha dato il suo massimo apporto. Dovessero mettersi bene le cose, Cavani potrebbe anche rimanere a riposo per l’intera gara. Sarebbe bello poter vedere andare in rete nuovamente il Pocho. Mai aveva avuto un rendimento del genere e il quarto gol consecutivo in campionato potrebbe caricarlo ancora di più in vista dell’incontro Champions con i Blues. Fu proprio lui a punire gli inglesi nella gara d’andata del 21 febbraio scorso. A completare il reparto offensivo ci sarà Hamsik. Marekiaro agirà anche a centrocampo dove si rivedranno il solito Gargano e il ritrovato Inler. Entrambi dovranno limitare le forze perché senza Dzemaili squalificato difficilmente potranno essere sostituiti. Sulle corsie esterne ci sarà spazio per Dossena a sinistra e Zuniga a destra. Anche Maggio, come Cavani, ha bisogno di gestire l’aspetto fisico. In difesa, udite udite, ci sarà il trio titolare. A sinistra rientrerà Aronica dopo il turno di stop, il centrale sarà Cannavaro, a destra niente opportunità per Fernandez. Senza Grava e Britos, Mazzarri ha deciso di affidarsi nuovamente a Campagnaro.
FONTE: IL ROMA
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©