Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

INTERROTTO IL DIGIUNO

Il Roma: "Riecco Lavezzi-gol, un anno dopo"


Il Roma: 'Riecco Lavezzi-gol, un anno dopo'
27/10/2011, 12:10

Riecco Lavezzi, un anno dopo. Si aspettava il suo gol al San Paolo da ben 366 giorni: era il 25 ottobre, Napoli-Milan. Una serata molto simile a quella di ieri, umida e plumbea: ma in quell'occasione i rossoneri vinsero 2- 1 e portarono via da Napoli tre punti. Lavezzi segnò un gol stupendo, ma inutile, praticamente da seduto con una palombella da applausi a scena aperta. Dopo quella prodezza il gol al San Paolo di Lavezzi non si è più visto. I tifosi aspettavano, e qualche critica e giudizio dato con leggerezza stavano cominciando a sentire, in parte, il loro peso. Tuttavia, l'arrivo dell'Udinese a Fuorigrotta era un segnale positivo: Lavezzi ha segnato parecchio contro i friulani, tanto che nel febbraio del 2008 contro gli firmò contro una bella doppietta, quanto rara. E i buoni auspici sono stati confermati: si è dovuto aspettare soltanto venti minuti per vedere finalmente crollare il tabù che tanto pesava sulle spalle del Pocho. Un gran gol al volo che ha fatto esplodere il San Paolo e ha regalato all'argentino il ritorno al gol casalingo dopo un anno (e un giorno). Per Lavezzi deve essere stata una vera e propria liberazione, in quanto il Pocho non ha avuto neanche la forza di lasciarsi andare ad un'esultanza sfrenata: per lui un grande sorriso stampato in volto e la voglia di godersi il San Paolo in festa, di nuovo per una sua prodezza. E il titolo di migliore in campo consente al Pocho di poter commentare una serata per lui speciale: tuttavia Lavezzi non vuole celebrare proprio niente, anzi. Prendendo ispirazione da Mazzarri il Pocho non fa altro che guardare avanti e a porsi obiettivi per il futuro: «Contento per il gol? Sicuramente, ma io sono un attaccante, per questo so che devo segnare di più».
Il gol però, stavolta, è arrivato. Si può festeggiare, Lavezzi ne ha tutto il diritto: «Io penso soltanto a fare il mio meglio per la squadra e dare tutto il mio contributo ». Insomma, difficile far soffermare Lavezzi sul ritorno al gol e alla importante vittoria che ha contribuito a cementare: «Si certo, sono tornato al gol, e anche grazie alla mia rete ho contribuito a questa vittoria. Sono molto felice, sia per me che per il risultato. Era molto importante fare i tre punti – afferma un contento Lavezzi – al San Paolo è arrivata la squadra prima in campionato, una formazione fortissima che gioca bene già da molto è che ha subito un solo gol in campionato. Per noi era importante vincere – prosegue Lavezzi – perché sapevamo che se non facevamo il nostro gioco e non concretizzavamo le occasioni non saremmo riusciti a fare questo risultato. Stavolta abbiamo sbagliato poco sotto porta e abbiamo sfruttato bene le occasioni e abbiamo portato a casa una vittoria preziosa come l'oro». Sfatato quest'altro tabù, il Pocho ora deve già correre verso Catania: con una vittoria il Napoli si lancerebbe definitivamente anche in campionato: il primo posto, del resto, non è così lontano.
FONTE: GIOVANNI SCOTTO PER “IL ROMA”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©