Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

S. Paolo: falsi bigietti, resse e telecamere guaste

Il S.Paolo sotto esame per la sicurezza


Il S.Paolo sotto esame per la sicurezza
11/08/2009, 14:08

Telecamere guaste, resse interminabili ai tornelli, falsi invalidi per parcheggiare nei posti riservati ai portatori di handicap, falsi biglietti intestati a nomi di fantasia come:"Luigi De Laurentis", illuminazione precaria soprattutto nel settore ospiti e traffico pre e post partita che trasforma fuorigrotta in un vero e proprio inferno d'auto e clacson.
Si presenta così, lo Stadio S.Paolo, alla sfida amichevole con gli inglesi del Racing Santander. Proprio per tali, piccole e grandi storture di gestione, la Questura, il Comune, la società e la polizia scientifica stanno cercando di collaborare per far passare allo stadio del Napoli l'importante (e a questo punto non facile) test di sicurezza pre-campionato. La polizia scientifica ha riparato le telecamere guaste, il comune ha stabilito che non ci saranno taxi e autobus durante l'orario "caldo" e che, gli ambulanti per la vendita dei biglietti, saranno solo 8 e tutti sotto rigoroso controllo.
La società e la Questura hanno diffuso comunicati nei quali si invita i tifosi a recarsi per tempo ai tornelli per evitare le code dell'ultimo minuto. In più saranno dispiegati numerosi steward per effettuare nella maniera più celere ed efficiente possibile il lavoro di controllo dei biglietti. Chissà se, tra le varie priorità di nuova efficienza, sarà prima o poi inserita quella di fornire un bello schermo gigante ad un grande e storico stadio come il S.Paolo. Vergogoso e deprimente è il fatto che, oramai, anche gli stadi di provincia, hanno il loro maxi-tabellone con i risultati. Perchè, con una squadra così forte e un pubblico così numeoso e caldo, lo stadio di una delle principali e più seguite squadri d'italia, deve esserne privo?

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©