Sport / Calcio

Commenta Stampa

C'E' STATO UN CONTATTO?

Il Sussidiario.net: Napoli-Borriello, si può...


Il Sussidiario.net: Napoli-Borriello, si può...
14/06/2011, 11:06

Il contatto sarebbe avvenuto lo scorso week end. Emissari del Napoli, secondo quanto riferisce Ilsussidiario.net, avrebbero preso contatti con l’entourage di Marco Borriello, per valutare la situazione dell’attaccante giallorosso che, al momento, sembra essere messo ai margini nella prossima Roma, targata Di Benedetto. Gli uomini vicini alla società partenopea avrebbero chiesto informazioni per capire quanto potrebbe costare l’operazione e se il giocatore gradirebbe giocare il prossimo anno al San Paolo. La risposta è stata assolutamente positiva: ci sono possibili margini di manovra visto che tra l’altro Borriello è napoletano di nascita, anche se non ha mai vestito la maglia azzurra della sua città.
Al momento però ci sarebbe da attendere il riscatto del suo cartellino, che la Roma dovrebbe mandare in porto entra la fine del mese. Il giocatore verrà riscattato per una cifra vicina ai 12 milioni di euro (10 milioni più iva) e dopodiché verrà messo sul mercato. Il Napoli infatti per la prossima stagione avrebbe bisogno di un uomo forte di testa, un lottatore da area di rigore che, se necessario, possa dare una mano in difesa, uno che sarebbe utile soprattutto in Champions League. Il costo poi sarebbe abbastanza abbordabile, visto che con i giallorossi si potrebbe lavorare per un prestito o per una comproprietà a una cifra che oscillerebbe tra i 5 e i 6 milioni di euro.
L’unico intoppo sarebbe sullo stipendio visto che l’ex bomber del Milan vorrebbe percepire circa 2,5 milioni di euro netti a stagione. Una cifra che è di gran lunga superiore al tetto ingaggi fissato dal presidente De Laurentiis. C’è poi un altro particolare interessante: Walter Mazzarri stravede per Borriello. Lo ha avuto giovanissimo ai tempi della Reggina, ha tentato in tutti i modi di averlo alla Sampdoria e ora lo rivorrebbe a Napoli. Più maturo e ancora più forte rispetto ai tempi di Reggio Calabria…
 
FONTE: Il Sussidiario.net

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©