Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Il Team Baldini in pista con le giovani leve per essere protagonista


Il Team Baldini in pista con le giovani leve per essere protagonista
22/10/2011, 18:10

Questo fine settimana sul “Circuito Cavallaro” di Scafati, si disputerà il secondo round del Trofeo Autunno-Minimoto, riservato ai piloti campani della specialità. Tra i protagonisti ci saranno i piloti del Team Baldini-Maresca. La squadra ha sede a Napoli, alla Via Battistello Caracciolo numero 43, ed è capitanata da Stefano Baldini, ex pilota degli anni novanta. Baldini, che ha nel suo palmares tre titoli regionali conquistati dal 1996 al 1998 nei trofei organizzati dalla Malossi, ha deciso di mettere a disposizione delle giovani leve la sua esperienza e passione: “Le gare – spiega il team manager partenopeo – sono sempre state presenti nella mia famiglia. Mio padre Paolo è stato da giovane presente su tutte le piste europee prima come pilota, poi come tecnico. I miei figli Chiara e Davide, rispettivamente di dieci e otto anni, dopo aver svolto i compiti, non vedono l’ora di andare in pista ad allenarsi. Ho deciso, così, di creare una squadra che seguisse le giovani leve campane nel loro approccio al mondo della velocità, in particolare alla guida di una minimoto. Il capo-tecnico è Tony Maresca, tra i più apprezzati nel meridione per la bravura nell’elaborare i motori delle piccole pesti. Gli obiettivi, visto che siamo una compagine giovane, sono fare esperienza e piazzare i nostri talenti sul podio delle rispettive categorie”. La famiglia Baldini, come detto, ha nel suo dna l’amore per le gare; i giovani Chiara e Davide al loro primo anno di esperienza sono già il terrore degli avversari, e la loro bacheca diventa sempre più ricca di coppe gara dopo gara: “Sono – dice papà Stefano – sorpreso dalla loro capacità di apprendere e dalla loro voglia di affermarsi. Davide ha già vinto il Trofeo Estate nella categoria Sav, e nella prima del Trofeo Autunno, la vittoria è andata a Davide, con Chiara a salire sul secondo gradino del podio. Insomma sono un papà davvero fortunato! A scuola sono i primi della classe, ed in pista si divertono e vincono”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©