Sport / Motogp

Commenta Stampa

Il team Pedercini ingaggia Guarnoni e conferma Staring per la superstock 1000 fim cup 2012


Il team Pedercini ingaggia Guarnoni e conferma Staring per la superstock 1000 fim cup 2012
27/12/2011, 12:12

Jeremy Guarnoni ha firmato il contratto che lo lega al Team Pedercini per la stagione 2012 e quindi il pilota francese parteciperà alla Superstock 1000 FIM Cup con il team italiano alla guida della Kawasaki ZX 10R. Il suo compagno di squadra sarà Bryan Staring. Il pilota australiano ha infatti rinnovato il suo accordo con il team Pedercini ed anche lui porterà in pista, per il secondo anno consecutivo, la Kawasaki ZX 10R in versione Superstock. Guarnoni è stato campione Superstock 600 nel 2010, quando ha ottenuto il maggior numero di vittorie mai conseguito da un pilota nella Stock 600 con ben otto successi. Il diciottenne pilota di Tolosa in Francia, lo scorso anno ha gareggiato nella Superstock 1000 FIM Cup concludendo la sua stagione al diciassettesimo posto della classifica. Staring invece nel 2011 ha concluso il suo primo anno di gare in Europa all’undicesimo posto della classifica piloti. Con Guarnoni e Staring il team Pedercini ha costituito un team molto competitive, fatto di piloti giovani ma in possesso di un buon bagaglio di esperienza e soprattutto una grande voglio di vincere il campionato.
Donato Pedercini - Team Manager : "Siamo davvero molto felici di avere Jeremy Guarnoni nel nostro team Superstock 2012. Guarnoni è molto giovane e promettente ed era uno dei piloti che abbiamo seguito con maggiore attenzione nella passata stagione. Pensiamo che abbia un radioso futuro davanti a se nelle competizioni motociclistiche. Siamo inoltre molto felici di avere ancora con Bryan per il secondo anno consecutivo. Nel finale di stagione, nelle ultime gare del campionato 2011, ha dimostrato di avere doti tecniche e la capacità di migliorarsi e anche per questo crediamo che il prossimo anno possa essere uno dei top rider della categoria. Nei test invernali di qualche settimana fa a Valencia e Aragon, Bryan è stato molto veloce ed abbiamo notato notevoli miglioramenti sia in lui che nella nostra moto in termini di elettronica e ciclistica. Guarnoni e Staring sono due ottimi piloti e con loro pensiamo di avere in squadra due piloti che possono ambire al titolo 2012”.
Jeremy Guarnoni: “Sono molto contento in quanto non mi aspettavo di poter avere una così grande possibilità. Gli ultimi mesi sono stati difficili per me. Ero senza moto e senza squadra, dopo una stagione che è stata molto avara di successi. Però ho solo diciotto anni ed ho vinto il campionato Europeo Superstock 600 nel 2010 e quindi in cuor mio speravo che qualcuno, come il team Pedercini, potesse credere in me, mettendomi a disposizione una moto competitiva che mi possa consentire di esprimere tutto il mio talento. La prossima stagione si preannuncia davvero importante per me anche visto che correrò per una nuova squadra e con una nuova moto. Dovrò imparare a lavorare con i miei nuovi tecnici per conquistare i migliori risultati possibili. Voglio ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine in questo periodo e naturalmente il mio ringraziamento va alla famiglia Pedercini per avermi concesso la fantastica opportunità di far parte della loro squadra. Farò di tutto per ripagare la loro fiducia dando sempre il massimo. Una nuova avventura sta per avere inizio”.
Bryan Staring :”Sono davvero felice di poter far ancora parte del team Pedercini Kawasaki e di poter competere ancora nella Superstock 1000 FIM Cup. Nel 2011 ho avuto un lungo periodo di apprendistato e anche per questo sono sicuro di fare decisamente meglio il prossimo anno. Il team Pedercini Kawasaki è una grande famiglia che mi ha accolto molto bene ed io ora mi sento parte di questa famiglia. Non vedo l’ora che la stagione 2012 abbia inizio. La moto ora ha 12 mesi di sviluppo alle spalle ed il mio feeling sia con la moto che con la squadra è ottimo. Ora so cosa aspettarmi dalle gare e dal vivere in Europa e farò tesoro degli errori che ho commesso lo scorso anno. Un grande ringraziamento va alla squadra ed alla Kawasaki per aver avuto ancora fiducia in me. Assieme a loro nel 2012 avrò modo di mostrare tutte le mie capacità”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©