Sport / Vari

Commenta Stampa

Il tempo del poker online: il 71% degli italiani gioca durante la notte


Il tempo del poker online: il 71% degli italiani gioca durante la notte
20/10/2011, 12:10

Traffico delle room, tipologie di giocatori e condizioni psicofisiche: ecco le variabili principali che incidono sulla scelta dell’ora alla quale sedersi al tavolo verde. Gli italiani che giocano a poker online sono sempre più numerosi, tuttavia relativamente agli orari migliori per dedicarsi al poker ciascun giocatore ha una propria idea. Un sondaggio condotto da NetBet, poker room e casinò online, su un campione di duemila iscritti, mette in evidenzia gli orari preferiti dagli italiani per “grindare” e “multitablare”. Ben il 71% dichiara di giocare tra le 20:00 e le 24:00.

Le motivazioni che spingono a giocare in notturna sono in parte legate agli impegni lavorativi che occupano la giornata, in parte all’abitudine di giocare la notte quando il poker cash game non era ancora stato legale nelle poker room italiane e i giocatori nostrani si sedevano ai tavoli verdi delle room straniere.

Tuttavia sulla scelta dell’orario incide anche l’esperienza del giocatore: “La scelta di giocare a poker durante il giorno piuttosto che la sera non dipende solo dagli impegni del pokerista, ma si tratta anche, e soprattutto, di una scelta strategica” commenta lo staff di NetBet e aggiunge “in base alle diverse ore del giorno cambiano la tipologia dei tavoli ai quali giocare, quindi i tornei ai quali poter accedere e le caratteristiche dei giocatori con i quali confrontarsi”.

Per ottimizzare le possibilità di vincita è meglio optare per orari duranti i quali non si rischi di trovarsi al tavolo con troppi regulars a meno che non si sia altrettanto abili o non si voglia assaporare il gusto della sfida giocando con veri e propri squali. I regulars, infatti, sono giocatori esperti che non lasciano ampi margini di errore, un’elevata concentrazione di questi giocatori riduce, quindi, drasticamente le probabilità di vincita.

A detta dello staff di NetBet, anche il traffico è una variabile importante da tenere in considerazione. Di fronte alla presenza di molti tavoli aperti contemporaneamente si possono, infatti, selezionare quelli più convenienti; laddove, invece, le possibilità di multitablare siano limitate, il pokerista sarà costretto a giocare su tutti i tavoli, indipendentemente dall’abilità degli altri giocatori e, di conseguenza, delle probabilità di vittoria stimabili.

Determinanti sono, inoltre, le condizioni psico-fisiche. Giocare quando si è troppo stanchi e nervosi potrebbe rivelarsi controproducente. La difficoltà a mantenere elevati livelli di concentrazione possono ridurre, infatti, le capacità di individuare e mantenere le tattiche di gioco più adeguate.

“Se l’ora costituisce una componente rilevante, sono numerosi i giocatori che specificano l’importanza dei giorni della settimana, affermando che durante il weekend sono decisamente più numerosi coloro che si improvvisano giocatori di poker, lasciando spazio a facili vincite per i pokeristi un pò più esperti” concludono gli esperti di casinò di NetBet.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©