Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA HAMSIK

"In questi 4 anni mi sono innamorato di Napoli"


'In questi 4 anni mi sono innamorato di Napoli'
28/07/2011, 11:07

Un regalo del tutto particolare glielo ha fatto la moglie, Martina, ovvero una discesa da 3.000 metri con il paracadute, già effettuata, prima di partire per il ritiro di Dimaro, dove, ieri, Marek Hamsik ha festeggiato i 24 anni, ricordando: « Ogni anno mi capita di festeggiare il compleanno in ritiro, ma questa volta è stata davvero una belLa festa » . Infatti i tifosi azzurri hanno voluto celebrare, in maniera improvvisata, ma in grande stile, “ Marekiaro” Hamsik, con cori, balli e canti e con una scritta sulla sabbia della fossa del salto in lungo del campo della cittadina trentina: “Auguri Marek”. Al termine dell’allenamento un gruppo di fans gli ha offerto una torta, servita da due bambini vestiti di bianco e di azzurro, con le candeline che il centrocampista slovacco, di Banska Bistrica, ha spento, mentre tutti in coro cantavano ‘ O surdato ‘ nnammurato.
AMORE - Hamsik, sul suo sito, ha ringraziato tutti coloro che l’hanno festeggiato. Poi ha detto: « Prima di venire a Napoli non conoscevo nulla di questa città. In questi quattro anni ho avuto modo di conoscere i tifosi, che sono davvero eccezionali. Posso dire di amare questa città e la maglia azzurra. E’ un sentimento che ho sempre dimostrato e sono contento di far parte di questo gruppo e di questo progetto. Il fatto che sarei andato al Milan era reale soltanto per i giornalisti » . Quindi, ha aggiunto: « La società ha preso giocatori importanti e tutti sono in grado di ben collaborare in vista della prossima stagione, molto impegnativa. Il problema da risolvere è quello della loro integrazione negli schemi. Sono soltanto due settimane che ci stiamo allenando insieme » . E replica a chi pensa al rafforzamento della linea offensiva: « Sono convinto che l’attacco renderà meglio della stagione scorsa. Dobbiamo assolutamente ripeterci. Quali possono essere gli obiettivi non si può dire, meno che mai pronunciare la parola scudetto. Sarà il campo a dirlo» . ed ha concluso: « Adesso voglio soltanto disputare una grande stagione con la maglia azzurra, al resto non penso più » .
L’EX PRESIDENTE - E a proposito di Hamsik, intervenendo a una trasmissione di una radio privata partenopea, Gino Corioni, presidente del Brescia, ha detto: «Gli faccio i miei migliori auguri di compleanno. Credo che abbia fatto molto bene a restare a Napoli perché De Laurentiis vuole costruire una grande squadra. Marek non è un campionissimo, ma un giocatore insostituibile sì, quindi calciatori con le sue caratteristiche non si cedono. Il Napoli diventerà più forte di quello che è. Ci sono tutti i presupposti perché ciò accada. Devo confessare che sono pentito di averlo lasciato andare per una cifra così bassa » . Intanto, chi a quella cifra se lo è assicurato, il presidente Aurelio De Laurentiis, è atteso di nuovo oggi in Trentino e domani accoglierà il vescovo di Napoli, Crescenzio Sepe che “ da antico tifoso” verrà a fare visita alla squadra, visto che è, al momento, presso il Santuario della Madonna di Pietralba.
FONTE: TUTTOSPORT
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©