Sport / Pallavolo

Commenta Stampa

Inattesa battuta d’arresto per la Senesi Aversa travolta 3 a 0 dal Gela


Inattesa battuta d’arresto per la Senesi Aversa travolta 3 a 0 dal Gela
20/11/2012, 13:52

Una inattesa battuta d’arresto perla Senesi Aversaincappata in una pesante sconfitta per3 a0 sul campo del Gela. Le ragazze normanne erano approdate in terra siciliana cariche di entusiasmo e convinte di poter giocare una gara di buon livello ma qualcosa è andato storto e, pur consapevoli che il Meic Gela, era una squadra in ripresa si sono fatte sorprendere dalla determinazione delle avversarie perdendo il primo set con un pesante parziale di 25-14. I punteggi dei set successivi sono eloquenti, 25-19 nel secondo, 25-18 nel terzo, e descrivono una squadra che non è mai riuscita ad entrare veramente in partita e che è stata incapace di reagire agli attacchi avversari. Molto deluso l’allenatore Gagliardi che non nasconde i pesanti errori della squadra: “ Abbiamo sofferto molto in ricezione e non siamo stati in grado di venire fuori da una situazione che si era messa male sin dall’inizio. È stata una brutta partita, sono scontento soprattutto del comportamento col quale siamo andati in campo, nelle gare precedenti avevamo mostrato buone cose e si poteva recriminare sulla sfortuna ma in questa occasione non abbiamo praticamente mai giocato e non siamo riusciti a venire fuori nemmeno nei momenti in cui le nostra avversarie hanno ceduto un po’. Voglio riconoscere i meriti del Gela, una squadra che avuto qualche difficoltà all’inizio ma che ha atlete di spessore.” Una delusione cocente dunque in casa Senesi, forse motivata anche dalla poca esperienza del gruppo, alla quale non ha giovato nemmeno l’ingresso della Manzo in sostituzione di una Montenegro in evidente difficoltà. Gagliardi striglia le sue ragazze e già guarda al futuro: “Io mi auguro che questa batosta ci serva da lezione per capire quale deve essere l’atteggiamento complessivo e per tirare fuori la grinta e la determinazione necessarie per non concedere nulla alle avversarie già dalla prossima partita.” Ecco allora che la strada indicata per risalire la china è molto chiara, passa per una maggiore grinta e un deciso spirito reattivo per armonizzare meglio la tenuta in campo e far fronte anche ad avversarie tecnicamente preparate. Da martedì la squadra torna al lavoro per preparare la prossima sfida casalinga al PalaJacazzi e mercoledì sarà impegnata ad Arzano in una amichevole con la Guerriero. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©