Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Infortuni nazionale: da settembre si ai rimborsi


Infortuni nazionale: da settembre si ai rimborsi
30/03/2012, 18:03

La Fifa apre la porta a un'assicurazione che tuteli i club rispetto alle nazionali. La riunione dell'Esecutivo, giovedì e venerdì a Zurigo, ha dato il via libera infatti tra le altre riforme anche a quella che prevede un indennizzo per le squadre di appartenenza dei calciatori che si infortunano in Nazionale. Da settembre, quindi, dovrebbe scattare una tutela assicurativa. La norma deve comunque essere ancora ratificata dal Congresso annuale, in programma il 24 e il 25 maggio a Budapest.

IL RISARCIMENTO - Il sistema prevede che, se un giocatore si infortuna durante una gara con la propria nazionale, il club di appartenenza riceverà dall'assicurazione una somma a titolo di indennizzo che dipenderà dalla durata dell'assenza del giocatore e dal suo stipendio base. Per fare un esempio, la Lazio che perse lo scudetto all'ultima giornata del campionato 1998/99 fu penalizzata dalla lunga assenza di Alessandro Nesta, vittima di un infortunio ai legamenti durante il Mondiale di Francia: con la norma che entrerà in vigore dal primo settembre avrebbe avuto diritto a un indennizzo.

«IL PRIMO PASSO» - Sarà la stessa Fifa a provvedere all'assicurazione, ha spiegato il presidente Sepp Blatter: «Abbiamo fatto un primo passo. Si tratta di una novitá dalla quale tutti potranno trarre vantaggio».
fonte: corriere.it

Commenta Stampa
di Marco Marino
Riproduzione riservata ©