Sport / Calcio

Commenta Stampa

LO DICE IL TUTTOSPORT

Inler: il Napoli non molla. Offerta di 18 milioni!


Inler: il Napoli non molla. Offerta di 18 milioni!
30/05/2011, 10:05

Quella che inizia og­gi non sarà una settimana co­me tutte le altre per Gokhan Inler. Sabato sera a Wembley il centrocampista indosserà per la prima volta i gradi di ca­pitano della Nazionale svizze­ra. Ma sono i giorni che prece­dono la sfida con L’Inghilterra di Fabio Capello quelli che po­trebbero davvero cambiargli il destino. Proviamo a intuire quello che accadrà in base alle informazioni attualmente in nostro possesso. Partendo da una doverosa premessa: la Ju­ve affronta questa settimana da una posizione di vantaggio, ma non ha ancora vinto la par­tita che porta a Inler.

IL CONTATTO - Oggi dovreb­be esserci il primo contatto uf­ficiale tra Dino Lamberti e Aurelio De Laurentiis. A di­spetto della raggiunta intesa con i Pozzo sulla base di circa 18 milioni di euro (da cui defal­care quanto dovuto dall’Udine­se per la seconda metà di De­nis) il Napoli infatti non ha an­cora parlato con l’agente del giocatore. Un modus operandi corretto, per quanto ormai inu­suale. Toccherà dunque al pre­sidente azzurro comporre il numero del procuratore sviz­zero e convincerlo sulla bontà della propria proposta. De Laurentiis non manca di argo­menti persuasivi, ma ritenia­mo che Inler e il suo entourage attenderanno di conoscere l’e­sito dell’incontro tra l’Udinese e la Juve prima di sbilanciarsi nella risposta.

IL VERTICE - Tra domani e dopodomani invece la pratica Inler subirà un’accelerazione, in quanto le delegazioni di Ju­ventus e Udinese si incontre­ranno e per la prima volta par­leranno in modo dettagliato della questione. Finora Beppe Marotta si è mosso sostanzial­mente sul fronte giocatore e soltanto venerdì scorso con una telefonata a Gino Pozzo ha accennato all’interesse per lo svizzero. L’idea della Juve è no­ta: inserire nell’operazione una o più contropartite tecniche a cui aggiungere un robusto con­guaglio.

Fonte: Tuttosport

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©