Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

FOCUS - FINALMENTE IN GOL

Inler, l'attesa del piacere è essa stessa piacere!


Inler, l'attesa del piacere è essa stessa piacere!
08/12/2011, 12:12

"L'attesa del piacere è essa stessa piacere" recitava Gotthold Ephraim Lessing, poeta tedesco del 18esimo secolo, il cui aforisma è passato alla storia.

E come non dargli ragione, considerando l'esplosione di gioia seguita ieri al gol di Gokhan Inler, nuovo regista-interditore del Napoli.

Lo svizzero, infatti, è stato "attesissimo". Innanzitutto, quando gli azzurri volevano comprarlo, poi quando i tifosi hanno cominciato ad augurarsi uno dei suoi proverbiali tiri da fuori, uno di quelli che non lascia scampo ai portieri.

Si spiegano così, infatti, i "Tir', tir'" (rigorosamente in napoletano, ndr) che arrivano da tutti i settori dello stadio San Paolo ogni volta che Inler prende palla ai 30 metri.

Nella memoria di tutti, infatti, è sempre ben impresso quel suo siluro che scioccò Fuorifrotta e condannò il Napoli l'anno scorso, quando l'elvetico vestiva la maglia dell'Udinese.

Ieri, finalmente, l'infinita attesa è stata premiata. Non in un giorno qualunque, però. In quello più importante. Gokhan se l'è scelta con cura l'occasione giusta, non poteva far gol in una circostanza banale.

E così, con un solo tiro, ha finalmente ripagato l'affetto incondizionato che i napoletani gli hanno riservato dal primo giorno. Dando loro enorme piacere, un piacere che l'attesa ha reso davvero incontenibile...

Ed ora cominciamo tutti di nuovo ad attendere, perché ormai ci è chiaro quanto ci convenga...

Vero, illustre Gotthold Ephraim Lessing?

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©