Sport / Motorsport

Commenta Stampa

Innovazioni Volkswagen

Scarica l'allegato
Innovazioni Volkswagen
04/09/2013, 10:18

Consapevole della propria responsabilità di garantire sicurezza ai propri Clienti e a tutti gli altri utenti della strada, la Volkswagen si è posta come obiettivo quello di sfruttare ogni possibilità per ridurre in modo ancora più drastico il numero degli incidenti stradali. L’insieme di tutte queste attività viene indicato come Vision Zero.Con lo sviluppo di innovativi sistemi di supporto alla guida, la Volkswagen dimostra un costante impegno nel cercare di tradurre in realtà soluzioni per il parcheggio e la marcia assistiti. Per raggiungere questo obiettivo ha posto al centro della propria attività di ricerca e sviluppo il miglioramento del sistema di rilevamento e monitoraggio della zona circostante la vettura e della situazione del traffico, nonché il supporto al guidatore in situazioni di traffico particolarmente complesse, l’aumento della sicurezza per i passeggeri e per gli altri utenti della strada e la possibilità di evitare incidenti e lesioni gravi.Come Marchio leader nel mondo, in termini di innovazione e di vendite, la Volkswagen vede come priorità assoluta, la diffusione a tutti i livelli dei sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida. Ecco perché, per la prima volta, ha dotato una vettura della classe compatta, la Golf di ultima generazione, di sistemi di assistenza alla guida – come controllo automatico della distanza ACC, sistema di controllo perimetrale Front Assist e assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist – finora quasi esclusivamente riservati alla classe superiore.Il sistema di frenata automatica di emergenza della Volkswagen, ossia la cosiddetta Frenata anti collisione multipla, definita dagli esperti come la novità più importante degli ultimi anni in fatto di tecnologia di sicurezza, è stato integrato, per la prima volta a livello mondiale, sulla Golf VII. La Frenata anti collisione multipla è stata, tra l’altro, insignita del premio Angelo D’Oro dell’ADAC nella categoria ‘Innovazione e Ambiente’.Le innovazioni attuali portate avanti dagli ingegneri responsabili del reparto Ricerca e Sviluppo della Volkswagen, nell’ambito dei sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza, rappresentano ulteriori passi avanti verso una mobilità priva di incidenti. In futuro queste tecnologie forniranno supporto ancora maggiore al guidatore, garantendo viaggi sempre meno impegnativi, ma soprattutto sempre più sicuri, a tutti coloro che si trovano a bordo. In questo modo la Volkswagen continuerà a offrire piacere di guida senza compromessi: uno degli obiettivi chiave che la Casa si propone.Per semplificare ulteriormente le manovre di parcheggio, la Volkswagen presenta la terza generazione del Park Assist che supporterà il guidatore anche nell’entrata in parcheggi a “pettine” con marcia avanti inserita. Inoltre, in caso di situazioni critiche in presenza di ostacoli, il Park Assist 3.0 è in grado di intervenire con una frenata di emergenza per evitare danni.Il sistema di parcheggio assistito con radiocomando, ancora più innovativo, consente al guidatore di gestire la vettura anche all’interno di spazi di parcheggio tanto angusti da non permettere di aprire la porta e scendere. È inoltre possibile “guidare” la vettura parcheggiata fuori dallo spazio senza necessità di salire a bordo, azionando il radiocomando dall’esterno o servendosi della specifica applicazione via smartphone.In caso di retromarcia con rimorchio, il sistema Trailer Assist interviene mantenendo in traiettoria l’insieme di vettura e rimorchio secondo un angolo di inclinazione definito tramite sterzate automatiche, lasciando comunque al guidatore la funzione di marcia avanti con accelerazione e frenata.La seconda generazione del sistema di controllo perimetrale basato su telecamera Area View vanta una serie di funzioni aggiuntive: maggiore risoluzione, riconoscimento degli ostacoli e rappresentazione ottimizzata della zona circostante la vettura (visualizzazione 3D dall’alto). Inoltre è stata perfezionata la visualizzazione del traffico trasversale che consente a chi guida, per esempio uscendo da passi carrabili stretti, di individuare i veicoli che sopraggiungono, garantendo così la massima sicurezza.Il sistema di assistenza in caso di emergenza Emergency Assist rappresenta un’ulteriore evoluzione dell’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist. Esso riconosce una possibile emergenza medica nel caso in cui il guidatore non intervenga sul volante nonostante il relativo avvertimento. A quel punto l’Emergency Assist assume il controllo della dinamica longitudinale e trasversale della vettura, mantenendola in carreggiata e frenandola fino all’arresto in tutta sicurezza.Con l’aggiunta della funzione di Assistenza in prossimità di cantieri, il sistema per il mantenimento della corsia Lane Assist garantisce supporto anche nelle situazioni tipicamente associate ai cantieri (restringimenti di corsia, segnaletica modificata da barriere, coni o altri delineatori oppure la vicinanza di veicoli pesanti, ritenuta pericolosa). Il sistema interviene a seconda della situazione, con interventi di correzione sullo sterzo o di frenata automatica.Tramite sensori sul posteriore della vettura, il Blind Spot Sensor e il Sistema di assistenza per l’uscita dal parcheggio monitorano costantemente la zona circostante e retrostante la vettura avvertendo il guidatore, sia in marcia sia in caso di uscita da un parcheggio in retromarcia, della presenza di oggetti nell’angolo cieco. Il Sistema di assistenza per l’uscita dal parcheggio riconosce, inoltre, nel caso specifico, una collisione imminente e di conseguenza frena automaticamente la vettura fino all’arresto.Il sistema di comunicazione Car2X utilizza invece una rete wireless pubblica (pWLAN) specifica per auto per scambiare automaticamente le informazioni con numerosi altri veicoli presenti nel raggio di 500 m e con le infrastrutture dei trasporti (impianti semaforici, passaggi a livello). In questo modo è possibile segnalare a chi si trova al volante eventuali pericoli prima che questi vengano a trovarsi nel relativo campo visivo.Tramite i sensori perimetrali integrati (telecamera e radar) il sistema di assistenza Funzione di frenata di emergenza City con riconoscimento pedoni, allerta il guidatore in modo visivo e con un leggero intervento del freno in caso di attraversamento pedoni. In assenza di reazioni, effettua una frenata di emergenza in modo completamente automatico.In presenza di un’imminente collisione frontale, il Sistema proattivo di protezione occupanti tende automaticamente le cinture di sicurezza e chiude cristalli laterali e tetto panoramico scorrevole. Tale sistema servirà in futuro a fare in modo che vetture e occupanti siano pronti ad affrontare al meglio un eventuale incidente, anche tamponamenti.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.