Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Italia-Spagna

Insigne in finale potrebbe trovare un futuro giocatore azzurro


Insigne in finale potrebbe trovare un futuro giocatore azzurro
17/06/2013, 11:55

Vince e convince l’Italia di Cesare Prandelli che esordisce in Confederations Cup allo stadio Maracanà abbattendo il Messico 2-1. Magia di Pirlo su punizione nel primo tempo poi rigore per i messicani procurato da un fallo ingenuo di Barzagli. Sul finire della partita arriva il goal decisivo di Mario Balotelli che sancisce la vittoria per gli azzurri. Mercoledì c’è il Giappone ad attendere Buffon e Co. che poi affronteranno il Brasile sabato 22 giugno. Domani invece tocca agli azzurrini di Davis Mangia che volano in finale contro le furie rosse della Spagna. In campo ci sarà anche Lorenzo Insigne che dopo una prestazione eccezionale contro l’Olanda con tanto di assist decisivo per il goal di Borini, incassa anche i complimenti di Rafa Benitez che non vede l’ora di allenare il gioiello di Frattamaggiore. Con lo spagnolo in panchina, da sempre promotore di giovani talenti, Lorenzo il Magnifico potrebbe fare il salto di qualità e passare da talento cristallino a campione affermato. Il gioco di Benitez lo valorizzerebbe molto di più rispetto a quello di Mazzarri, dove era costretto a partire da posizione molto arretrata ed era legato anche a compiti difensivi. Benitez con i giovani ci fa fare eccome, tant’è vero che ha subito preso informazioni per un attaccante dell’Under 21 spagnola in forza al Real Madrid, un classe ’92: Álvaro Morata. La stellina dei blancos ha già segnato due reti durante la gestione Mourinho mentre con la sua Nazionale ha una media di un goal a partita. Lorenzo Insigne e Alvaro Morata saranno avversari domani ma chissà che un giorno, neanche tanto lontano non potranno giocare con la stessa maglia. Il presidente De Laurentiis non potrebbe essere più soddisfatto di così.

Commenta Stampa
di Luca G. Zanini
Riproduzione riservata ©

Correlati