Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Italia-Rep. Ceca 0-0

Insigne vuole replicare con l'Under 21. Benitez guarda 47 dvd

Lo spagnolo analizza vecchie partite per decidere chi resta

Insigne vuole replicare con l'Under 21. Benitez guarda 47 dvd
08/06/2013, 11:07

Prestazione opaca della Nazionale italiana nella sfida di ieri sera contro la Repubblica Ceca valevole per la qualificazione ai Mondiali 2014. Uno 0-0 che permette comunque agli azzurri di mantenersi in testa al girone ma che non convince Prandelli. Nel secondo tempo, Mario Balotelli si fa espellere per somma di ammonizioni lasciando così i suoi compagni in 10 uomini. Migliore in campo Buffon che in più di un’occasione ha permesso di mantenere la sua porta inviolata. Stasera tocca ancora agli azzurrini di Davis Mangia, carichi della vittoria contro l’Inghilterra grazie a un goal strepitoso di Lorenzo Insigne su calcio di punizione. La nazionale under 21 affronterà l’Israele padrone di casa sperando di replicare il buon risultato ottenuto all’esordio. Di sicuro Rafa Benitez non potrà non tenere d’occhio le imprese di Lorenzo il Magnifico per quello che sarà il Napoli del futuro. E del futuro del Napoli sicuramente si starà occupando il tecnico spagnolo esaminando i 47 dvd che gli sono stati inviati dalla società per analizzare tutte le partite degli azzurri. Nelle 4230 ore di filmato l’ex allenatore del Chelsea deciderà chi, tra i giocatori che ancora non conosce, è destinato a far parte del suo ambizioso progetto e chi invece sarà destinato a partire verso altre squadre o magari in prestito. Ma c’è anche chi dal prestito potrebbe tornare. Stiamo parlando di Eduardo Vargas che oltre a fare faville con il Gremio, squadra brasiliana dove si trova in prestito, ha segnato anche un goal incredibile con la nazionale cilena: un siluro da fuori area che si è infilato all’incrocio dei pali. Oggetti misteriosi che finalmente si svelano nella loro vera forma? Starà a Benitez metterlo alla prova. Intanto il tecnico spagnolo non si rassegna e cerca in tutti i modi di far approdare il centrocampista del Barça, Mascherano, alle falde del Vesuvio. 20 milioni richiesti dai blaugrana non spaventano De Laurentiis. Il problema è l’ingaggio: l’ex Liverpool sarà disposto a ridursi lo stipendio per entrare nei canoni del presidente azzurro? Il patron si è dimostrato ancora una volta estremamente volitivo: rifiutare una doppia offerta per Cavani proveniente dal Chelsea non è da tutti. Il numero uno partenopeo ha detto no ai 30 milioni più Fernando Torres e poi ha rifiutato anche la cifra di 50 milioni cash per l’attaccante uruguaiano. Il ritornello è sempre lo stesso: 63 milioni, o nulla.

Commenta Stampa
di Luca G. Zanini
Riproduzione riservata ©

Correlati