Sport / Calcio

Commenta Stampa

InterNapoli, il presidente Di Marino traccia la strada maestra: “Ora non ci fermiamo”


InterNapoli, il presidente Di Marino traccia la strada maestra: “Ora non ci fermiamo”
07/10/2011, 12:10

Domani, (ore 15) per la sesta giornata di campionato, allo stadio “Salvatore Nuvoletta” di Marano si affronteranno l’InterNapoli ed il Gaeta. Un match che vede contrapposti due team che nello scorso turno hanno ottenuto vittorie importanti a scapito, rispettivamente, di CTL Campania e Brindisi.

Un evento che si annuncia come una grande festa di sport anche sugli spalti. Per l’occasione, dopo un cordiale colloquio intercorso tra il club azzurro e l’amministrazione di Marano, è previsto l’ingresso gratuito per tutti i tifosi. Inoltre, i presenti in tribuna potranno godersi una piacevolissima degustazione di dolci tipici offerta dal ristorante Moulin Rouge. “E’ una possibilità unica per entrare ancor più in contatto con la realtà maranese che si dal primo giorno ci ha accolto con grande calore – esordisce il numero dell’InterNapoli, Francesco Di Marino – siamo arrivati a Marano in punta di piedi ma avverto che con la città si è già creato un bel feeling”. Un feeling che potrebbe essere rinsaldato con la prima vittoria casalinga :” Il match contro il Campania ci ha dato nuova linfa – prosegue il presidente – avevo ostentato ottimismo la scorsa settimana, oggi, a maggior ragione, credo sempre più nelle potenzialità dei miei ragazzi. Il Gaeta è una squadra forte ma adesso è doveroso non fermarsi , dobbiamo dimostrare il nostro valore. Il CTL Campania è un ‘ottima squadra, la nostra prestazione contro di loro non può essere un episodio isolato”.

Anche per il direttore generale, Michele Giordano, la sfida contro il Gaeta assume un significato importante: “Affrontiamo una prova di maturità, il rotondo 3-0 ottenuto contro il Campania non deve illuderci. Il Gaeta verrà a Marano con il coltello tra i denti, guai a cullarci sugli allori, dovremmo essere concentrati dal primo all’ultimo minuto. La crescita di una squadra giovane come la nostra passa anche attraverso la continuità nei risultati”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©