Sport / Calcio

Commenta Stampa

L'attaccante della Juve senza peli sulla lingua

Italia, Iaquinta: "Se mi lamento del ruolo Lippi mi caccia"


Italia, Iaquinta: 'Se mi lamento del ruolo Lippi mi caccia'
04/06/2010, 17:06

SESTRIERE - Se il gruppo è tutto, l'Italia non è a buon punto, almeno questa è la sensazione che si ha ascoltando e leggendo le parole di Iaquinta: "Io gioco meglio a sinistra, a destra se devo fare il terzino non sono proprio adatto: ma questo lo sa anche Lippi e me lo ha detto. Però mi chiede di giocare così e io mi sacrifico". "Cosa devo fare io? - ha poi aggiunto l'attaccante della Juventus -. Non posso andare dal mister e dirgli che voglio giocare in un'altra posizione, se no mi manda via dalla nazionale. Anche Marchisio gioca in una posizione non sua, lo sappiamo che non sono i nostri ruoli. Ma comanda Lippi: siamo in nazionale, ci chiede di sacrificarci e dobbiamo farlo". Potrebbe essere un messaggio chiaro per il Ct Lippi a cambiare modulo...

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©