Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Italia-Estonia 3-0, Europei ad un passo


Italia-Estonia 3-0, Europei ad un passo
03/06/2011, 23:06

L'Italia vince senza grossi problemi contro l'Estonia e ipoteca la qualificazione ad Euro 2012. A Modena gli azzurri vincono 3-0 con i gol di Rossi e Cassano nel primo tempo, tris di Pazzini nella ripresa.

SEGNANO ROSSI E CASSANO - Prandelli schiera l'Italia con il 4-3-1-2. In avanti Aquilani dietro a Cassano e Rossi. A centrocampo agiscono Montolivo, Pirlo e Marchisio. Il primo sussulto della gara è all'8'. Aquilani cade in area: l'arbitro Tudor lo ammonisce giustamente per simulazione. Cinque minuti più tardi Cassano spreca una buona occasione a tu per tu con il portiere Pareiko, che devia in angolo il suo tiro centrale. Sul calcio d'angolo conseguente svetta Rossi, ma il numero uno estone è ancora una volta pronto. L'Italia preme, gli avversari non riescono a costruire gioco. Rossi va vicino al gol al 18'. Lanciato in verticale, supera un difensore poi il suo sinistro si infrange ancora una volta sul portiere. Ma il gol è nell'aria. È proprio Rossi a segnarlo al 21': errore della difesa estone, Cassano mette dentro per Rossi che, dopo aver superato un avversario, incrocia con il sinistro battendo Pareiko. Prandelli è costretto ad un cambio già al 23': Aquilani deve uscire a causa di un colpo alla testa (gli esami hanno escluso problemi), entra Nocerino. Rossi è il vero protagonista di questo primo tempo. Con una bella accelerazione si libera di mezza retroguardia avversaria e poi di sinistro colpisce il palo. A cinque minuti dal termine del primo tempo, arriva la rete di Cassano. Montolivo lo serve spalle alla porta, il fantasista protegge palla e si gira velocemente colpendo in diagonale. L'Italia chiude la prima metà di match avanti 2-0.

LA ZAMPATA DI PAZZINI - Gli azzurri entrano in campo nella ripresa forti del doppio vantaggio. Cassano e compagni gestiscono senza problemi e provano ancora a pungere con le incursioni di Montolivo. Rossi con la sua vivacità mette sempre paura agli estoni. Su un calcio di punizione conquistato proprio dall'attaccante del Villarreal, Pirlo colpisce il palo. Esce Cassano tra gli applausi, entra Pazzini. Pochi minuti e il bomber dell'Inter cala il tris azzurro al 24', battendo con freddezza il portiere avversario. L'Italia a questo punto gioca ancora di più sul velluto, con un ottimo possesso palla e buoni fraseggi palla a terra. La partita non ha più niente da dire: per gli azzurri missione compiuta.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©