Sport / Vari

Commenta Stampa

Italian Basket Camp: due nuovi allenatori si aggiungono al coaching staff!


Italian Basket Camp: due nuovi allenatori si aggiungono al coaching staff!
19/06/2012, 10:06

Sono David Jordan Baker, dei Dublin Thunder, e Alessandro Di Pasquale, ex coach di Campobasso in DNB, ora in Guinea Equatoriale come allenatore di una delle migliori squadre del campionato, le due novità tra quelli che saranno gli allenatori del prossimo Italian Basket Jazz Camp.

Baker e Di Pasquale vanno ad integrare il già nutrito staff, il primo è un allenatore dalla lunghissima esperienza, in 17 anni ha allenato sia la nazionale irlandese che squadre di college, in Superleague e National League. E’ approdato da tempo ai Dublin Thunder, la squadra più importante d’Irlanda, hanno infatti collezionato 6 titoli tra cui la prestigiosa Irish National Cup e la ESPN Invitational, infine detengono il record di vittorie in una sola stagione: 65 vittorie e sole 2 sconfitte!

Di Pasquale invece è un allenatore italiano, cresciuto cestisticamente in Italia allenando nella sua città, Campobasso. Nell’ultima stagione era capo allenatore del Ripamolisani in DNB, dimessosi praticamente a fine campionato, è volato in direzione Guinea Equatoriale per allenare la Juventus Basket Malabo, squadra di vertice del primo campionato nazionale e prossima a disputare la Coppa Campioni Africana di ottobre.

Come molti già sanno, l’Italian Basket Jazz Camp è un periodo di specializzazione dedicato ai giocatori senior (over17) di pallacanestro. Così come nelle passate edizioni saranno presenti allenatori e atleti provenienti da tutte le parti del mondo, questi avranno la possibilità di confrontarsi con i diversi metodi di lavoro e le diverse abilità di gioco. Il camp è la giusta occasione per i giocatori di mettersi in mostra di fronte ad osservatori e addetti ai lavori provenienti da più parti d’Italia e del mondo ma non solo, ci si potrà anche godere una vacanza sportiva a Perugia nel periodo di Umbria Jazz, la manifestazione più importante d’Italia nel suo genere!

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©