Sport / Vari

Commenta Stampa

ITALMOKA POZZUOLI SCONFITTA MA GUARDA AL FUTURO


ITALMOKA POZZUOLI SCONFITTA MA GUARDA AL FUTURO
18/02/2008, 13:02

Esce sconfitta con un distacco pesante dal PalaCampagnola, 90–58, ma per l’Italmoka Pozzuoli non era questa la partita migliore in cui cercare punti salvezza. La voglia di provare un colpo corsaro c’era così come la consapevolezza che fosse molto arduo riuscirci.
Schio è una squadra fortissima – ribadisce l’assistent coach Rosario Sepe – Non era questa la gara in cui dovevamo dimostrare qualcosa di particolare. Questa sfida doveva aiutarci a comprendere ulteriormente le insidie di questo campionato, a crescere ancora come gruppo, a prendere maggiore fiducia. Per tanto questo risultato negativo non deve far suonare campanelli d’allarme. Come non ci siamo illusi, quando abbiamo perso di 4 a Faenza contro la Germano Zama (68–64 il 4 novembre scorso), non dobbiamo allarmarci troppo ora, non c’è nulla di male a perdere questo match. Le nostre sono state grosso modo nella media esterna, le loro sono state particolarmente buone – spiega l’allenatore in seconda delle partenopee – Dopo essere state superate nel turno infrasettimanale, le padrone di casa ci tenevano a dimostrare d’essere forti. Sono partite bene ed hanno continuato a giocare su questo livello per 37’”. Dimostrazione di forza per le vicentine che hanno lanciato un chiaro segnale alle dirette concorrenti per il tricolore. Niente panico, invece, in casa biancoblù dove si guarda già al prossimo futuro come annuncia il vice coach Sepe. “Domenica contro Priolo (palla a due ore 16.30 al PalaErrico) dobbiamo vincere. Per noi quello è un incontro molto importante”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©